Turismo gastronomico: Booking.com e la speciale classifica sulle città più foodie

Print Friendly, PDF & Email

Viaggi all’insegna del gusto, è questa la nuova tendenza del turismo.

E se Hong Kong, San Paolo e Tokyo sono le città migliori per i foodie, gli appassionati di buon cibo di tutto il mondo, Bologna, Catania e Palermo sono le mete più popolari in Italia.

Complici anche i voli low cost di compagnie aeree quali Ryanair e Easy Jets che incitano i millennials a mettersi in viaggio.

Da un’analisi condotta da Booking.com emerge che il 75% dei viaggiatori globali decide il proprio viaggio in base all’offerta gastronomica della città.

Il cibo infatti non è solo un tema ricorrente negli oltre 118 milioni di recensioni lasciate dai viaggiatori su Booking.com, ma emerge come una vera e propria passione per molte persone.

Secondo i dati analizzati, i sapori della cucina asiatica e sudamericana occupano i posti più alti nella top 10 delle mete preferite dai foodie, classifica che include anche Grecia, Australia e Spagna.

In particolare, i primi posti vanno a Hong Kong (patria del dim sum), a San Paolo (dove è di casa il barbecue brasiliano) e a Tokyo, che da sola ospita più ristoranti stellati Michelin rispetto a New York e Parigi messe insieme. Roma è solo 25esima.

Le prime 10 città raccomandate per il cibo dai viaggiatori di Booking.com

1 Hong Kong, Hong Kong
2 San Paolo, Brasile
3 Tokyo, Giappone
4 Atene, Grecia
5 Kuala Lumpur, Malesia
6 Melbourne, Australia
7 Bangkok, Tailandia
8 Granada, Spagna
9 Las Vegas, Stati Uniti
10 Buenos Aires, Argentina

 

Nella top five delle destinazioni italiane, ci sono anche Sorrento e Reggio Emilia.

Le prime 5 città in Italia raccomandate per il cibo
1 Bologna
2 Catania
3 Palermo
4 Sorrento
5 Reggio Emilia

 

Fonte: Booking.com

Potrebbe interessarti anche:

Estate, le sette mete per una vacanza acquatica indimenticabile
Australia: meta da sogno, tra aquaculture e monoliti sacri

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti