In Sicilia sulle tracce del Gattopardo

Print Friendly, PDF & Email

Noi fummo i gattopardi, i leoni; quelli che ci sostituiranno saranno gli sciacalletti, le iene; e tutti quanti gattopardi, sciacalli e pecore continueremo a crederci il sale della terra.

Giuseppe Tomasi di Lampedusa

Chi ha letto il romanzo, chi ha visto il film e chi ha goduto di entrambi lo sa: il Gattopardo, di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, è indubbiamente uno dei libri che hanno fatto la storia della letteratura italiana, e il capolavoro cinematografico diretto da Luchino Visconti lo ha riportato su pellicola in modo magistrale.
L’atmosfera, i profumi, il caldo torrido, quella sottile indolenza tipicamente siciliana che vediamo nel film rievoca le stesse sensazioni provate leggendo il romanzo, e i personaggi sono esattamente come li avevamo immaginati.

Ma protagoniste sono anche le spendide location usate come set.
Vediamole:

  • Palazzo Salina

Villa Boscogrande

è la dimora del principe Fabrizio e della sua famiglia, realmente esistita ma di cui oggi restano solo rovine.
Nel film, è stata usata la vicina Villa Boscogrande, che oggi è affittata per lussosi eventi per la bellezza dei suoi interni, la meravigliosa scalinata e i vasti giardini.

  • Palazzo Valguarnera-Gangi

qui fu girata la celebre scena del ballo, dove Claudia Cardinale incantò il mondo danzando in un romantico abito color crema.
Il palazzo è considerato tra le 10 dimore private più belle al mondo, e a ragione.
Una facciata piuttosto austera nasconde un mondo di saloni magnificamente affrescati, cristalli, lampadari, specchi e mobili che sono pezzi d’antiquariato di inestimabile valore.

  • Donnafugata

Palma di Montechiaro

Il famoso luogo dove i salina si recavano in villeggiatura, in realtà non esiste.
Giuseppe Tomasi di Lampedusa lo creò mettendo insieme due paesi siciliani, Palma di Montechiaro e Santa Margherita Belice.
Se è soprattutto Palma ad emergere nella descrizione di Donnafugata con la sua Chiesa Madre, il monastero e i tipici biscotti di mandorle descritti nel libro, Santa Margherita propone agli appassionati del Gattopardo un meraviglioso parco letterario dedicato all’autore e un museo con sede a Palazzo Filangeri, dove la famiglia Tomasi di Lampedusa trascorreva le estati.
Al museo sono esposti il manoscritto del libro, alcuni documenti dell’epoca e gli iconici abiti di scena del film di Visconti.

  • Quartiere della Kalsa, Palermo

Quartiere della Kalsa, Palermo

Questo quartiere fu scelto per girare le scene dell’epica battaglia tra l’esercito borbonico e le camicie rosse garibaldine.
Tra l’altro fu proprio qui che l’autore visse mentre scriveva il suo romanzo, e non è un caso che alcuni luoghi citati nel testo come ad esempio la Chiesa della Catena, si trovino in questa zona.

Potrebbe interessarti:

“Medici: Masters of Florence”, i set della serie tv

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

West Hollywood rispetta l’ambiente

Rispettare l’ambiente è ormai una priorità in tutto il mondo, come anche a West Hollywood. Molti hotel di WeHo aderiscono a politiche ecologiche, come illuminazione ...
Vai alla barra degli strumenti