Associazione Donne del Vino: “I vitigni autoctoni sono un’opportunità di business”

Print Friendly, PDF & Email
vitigni autoctoni rari

Nel corso di “Collisioni”, il festival agri-rock di Barolo, si è parlato dei vitigni autoctoni rari con l’Associazione delle Donne del Vino.

L’associazione considera questi vitigni come una vera e propria opportunità di business, in particolare per le aziende più piccole che possono trarne un’importante occasione di crescita economica. In Italia sono state censite 800 varietà di vitigni autoctoni.

Durante il festival, che ogni anno richiama migliaia di curiosi nel cuore delle Langhe, l’associazione ha sottolineato l’importanza dei vitigni autoctoni: “Sono un patrimonio eccezionale, interessano gli stranieri in quanto sono espressioni della più autentica territorialità e sono sempre più presenti nelle carte della grande ristorazione – ha dichiarato Donatella Cinelli Colombini, presidente delle “Donne del Vino” – Crediamo possano diventare un’opportunità di business per numerose cantine italiane guidate da donne”.

Tutte le aziende vinicole guidate da donnehanno almeno una vigna in cui viene coltivata un’uva autoctona, spesso molto rara” – è stato ricordato nel corso del festival.

Fonte: Ansa

Potrebbe interessarti:

LUISS, IN AUTUNNO ARRIVA IL PRIMO MASTER SULLA CULTURA DEL VINO

IN FRIULI VENEZIA GIULIA NASCE LA “STRADA DEL VINO E DEI SAPORI”

GELASIO GAETANI, IL CONTE D’ARAGONA, FIRMA IL LIBRO ‘ITALIAN DREAM’: UN GRAND TOUR TRA LE GRANDI FAMIGLIE DEL VINO ITALIANE

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Barolovini

Vai alla barra degli strumenti