I consigli per chi si mette in viaggio insieme al proprio animale domestico

Print Friendly, PDF & Email
gopili

Gopili, motore di ricerca multimediale per viaggi, ha stilato un elenco di consigli per coloro che decidono di partire con il proprio animale.

L’obiettivo è aiutare le persone a trovare la soluzione ideale per viaggiare con il proprio amico a quattro zampe cercando di sensibilizzare il pubblico contro l’abbandono. Gopili ha confrontato le diverse opzioni nel caso di un viaggio in treno, bus o carpooling.

Il viaggio insieme al proprio animale non va improvvisato e bisogna rispettare la regolamentazione dell’Unione Europea al riguardo oltre a verificare i regolamenti delle diverse compagnie di viaggio: è questa la principale raccomandazione fatta da Gopili.

Passando alle varie tipologie di viaggio, per quanto riguarda quelli in treno sia Trenitalia che Italo accolgono gratuitamente gli animali di piccola taglia mentre per quelli più grandi si ha un aggiunta del 50% del biglietto (Trenitalia) o un supplemento di 50 euro (Italo).

Se si decide di partire in bus, gli animali domestici non sono ammessi né a bordo dei Flixbus (ammessi solo i cani accompagnatori di persone non vedenti o con mobilità ridotta) né in quelli Eurolines. Nei bus Baltour gli animali sia di taglia piccola che grande possono salire a bordo sotto un pagamento extra pari al 50% del del biglietto ma solo nei servizi diurni (05.00-24.00).

Anche per il sito di carpooling BlaBlaCar è possibile viaggiare con il proprio animale previa comunicazione e accordi con il conducente. Il prezzo varia a seconda delle condizioni dettate dal conducente.

Info
www.gopili.it

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Gopili

Vai alla barra degli strumenti