Anime. Di luogo in luogo, l’omaggio di Bologna alla memoria di Christian Boltanski

Print Friendly, PDF & Email
anime. di luogo in luogo

Bologna omaggia dal 26 giugno al 12 novembre Christian Boltanski con un progetto speciale che prevede una serie di eventi riuniti sotto il titolo “Anime. Di luogo in luogo” a cura di Danilo Eccher.

Il progetto si articola in varie sedi per rappresentare presentare l’opera di Boltanski in tutte le sue dimensioni espressive: l’omonima mostra antologica al MAMbo, l’installazione performativa Ultima al teatro Arena del Sole, l’installazione Réserve presso l’ex bunker polveriera nel Giardino Lunetta Gamberini, il progetto speciale Take Me (I’m Yours) all’interno dell’ex parcheggio Giuriolo.

Sin dalla scelta del titolo, “Anime. Di luogo in luogo” pone al centro i temi della memoria e del trascorrere del tempo inteso come ineluttabile passaggio tra la vita e la morte.

L’omonima mostra antologica al MAMbo di Bologna costituisce il nucleo principale del progetto, la più ampia mai organizzata in Italia con 25 opere, tra installazioni e video di cui 2 esposte per la prima volta in Europa. Le opere esposte ripercorrono la poetica di Boltanski da metà anni Ottanta fino gli anni più recenti e si articolano in sale che affrontano i temi su cui si è concentrata con intensa continuità la sua ricerca: la scomparsa, il rapporto dialettico fra vita e morte, la fragilità della memoria e del ricordo, la scommessa contro l’ineluttabilità dell’oblio, il senso di tragicità intrinseco alla storia.

L’omaggio a Christian Boltanski assume rilievo simbolico per la concomitante ricorrenza di alcuni anniversari che incrociano la storia di Bologna con quella di importanti istituzioni culturali: 10 anni di MAMbo e del Museo per la Memoria di Ustica, 37 anni dalla strage di Ustica, 40 anni di Emilia-Romagna Teatro Fondazione.

Fonte: mambo-bologna.org

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti