Allarme, ambiente: la dura realtà della plastica

Print Friendly, PDF & Email
Plastica nel mare

Stiamo diventando un pianeta di plastica. Dobbiamo cambiare le tendenze attuali di gestione di scarti per salvarlo.

Le materie plastiche, a lungo sotto controllo ambientale, sono diventati la maggior parte dei materiali artificiali sul pianeta. Lo afferma “Produzione, uso e destino delle materie plastiche prodotte”, realizzato da ambientalisti e ingegneri dell’Università della Georgia e di quella di California a Santa Barbara. Lo studio, il più completo mai pubblicato sulla plastica, è stato pubblicato su Science Advances.

Oggi sembra inimmaginabile un mondo senza questo materiale, eppure la sua produzione risale solo al 1950, epoca del boom economico. Tuttavia, resine polimeriche, fibre sintetiche e additivi sono stati prodotti fino a giungere livelli stratosferici. Gli esperti, dopo aver realizzato l’analisi, stimano che:

  • 8300 miliardi di tonnellate ne sono stati prodotti e 6,3 miliardi gettati. 
  • Il 79% del totale accumulato sporca l’ambiente naturale (mare, campagna e città) o viene distribuito nelle discariche. 
  • Il 12% è stato incenerito e solo il 9% è stato riciclato. 
  • Ogni anno il mare ne riceve circa 8 milioni di tonnellate, ridotte in microplastiche, che vengono ingerite dai pesci.

Lo studio ha anche individuato tracce di plastica nei ghiacci antartici e nella fossa delle Marianne, a 10 chilometri di profondità. Persino nel permafrost artico, minacciato da altri fattori ambientali, si stima che una tonnellata sia stata incorporata. co hanno fuso insieme pietra vulcanica, sabbia e plastica.

Gli scienziati danno l’allarme: il pianeta di plastica l’abbiamo creato negli ultimi 13 anni. Se le tendenze attuali di gestione scarti di produzione continuano, la massa di plastica raggiungerà i 34 miliardi di tonnellate e ancora circa 12.000 miliardi di tonnellate di rifiuti di plastica sarebbero scaricati nella natura entro il 2050.

 

Info: advances.sciencemag.org

 

Potrebbe interessarti:

 Permafrost terrestre in pericolo: il riscaldamento globale ne potrebbe sciogliere il 40%

 L’inquinamento di plastica colpisce un’isola corallina del Pacifico

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti