Anguria, 6 ricette tra dolce e salato

Print Friendly, PDF & Email

L’anguria è il simbolo dell’estate: frutto fresco e gustoso è ideale per affrontare i caldi pomeriggi estivi. Si tratta di un frutto composto per il 94% da acqua, una piccola percentuale di proteine e fibra alimentare, glucidi, minerali, sodio, potassio, ferro fosforo e calcio, vitamine A e C,vitamina PP, vitamina B2, vitamina B1.

Dissetante, rinfrescante e rigenerante, l’anguria è ricca di licopene, la sostanza naturale che conferisce all’anguria il tipico colore rosso (come per i pomodori che ne sono particolarmente ricchi), e che è anche un prezioso antiossidante.

I tanti nomi dell’anguria

Anguria, melone o cocomero? È questo il problema! Il termine anguria è la variante settentrionale del toscano cocomero e deriva dal greco tardo angóuria plurale di angóurion ‘cetriolo’ . La variante cocomero, invece, deriva dal latino scientifico Cucumis citrullus ed è utilizzata al Centro. Al sud il cocomero è detto melone d’acqua (melon d’eau) e melone da pane per non confonderlo con il mellone di pane, che tutto il resto d’Italia chiama semplicemente melone, e in Toscana viene chiamato anche popone.

Ma chi ha detto che l’anguria va mangiata solo come frutto? Date le sue varie proprietà può essere un valido ingrediente per creare piatti rinfrescanti, sfiziosi e light, sia dolci che salati. Approfittatene soprattutto questa estate: come ha recentemente dichiarato Coldiretti, la frutta di stagione di quest’anno grazie al grande caldo è particolarmente gustosa. Quindi, mettete su i grembiuli, ecco qualche ricetta originale con l’anguria.

Anello di anguria al moscato

Ingredienti per uno stampo della capienza di 1,5 Kg

Anguria 1,6 kg
Moscato (bianco) 200 g
Zucchero 150 g
Gelatina in fogli  40 g
Succo di limone 40 g

Per preparare l’anello di anguria al moscato iniziate ammollando la gelatina in acqua fredda per almeno 10 minuti .Nel frattempo prendete un cocomero e tagliatene le estremità, quindi tagliate la polpa grossolanamente e privatelo dei semi.

Riponete i tocchetti di anguria in una centrifuga per separare la polpa dal succo del frutto: otterrete 1,3 kg di succo di anguria, tenetela da parte. Spremete ora il limone.

Filtrate il succo di limone con un colino a maglie strette e tenete anch’esso da parte. Ora prendete una ciotola capiente e versatevi il moscato ed il succo di anguria. Aiutandovi con le fruste a mano amalgamate gli ingredienti. Quindi versate i liquidi in un tegame dai bordi alti e scaldate a fuoco dolce. Unite la gelatina ormai ammollata e ben strizzata e il succo di limone.

Unite anche lo zucchero e amalgamate gli ingredienti per amalgamarli. Affinché gli ingredienti si sciolgano ci vorranno circa 5-6 minuti. Quindi versate il composto in uno stampo a forma di anello della capienza di 1,5 kg.

Copritelo con pellicola alimentare trasparente e trasferitelo in frigorifero a rassodare per almeno 12 ore. Trascorso questo tempo riempite a metà un tegame con acqua. È importante che il tegame abbia una circonferenza leggermente più ampia rispetto a quella dello stampo a forma di anello dove avete versato il composto. Portate a bollore l’acqua ed adagiate lo stampo con la preparazione sopra di esso affinché il calore consenta di staccare il dolce dallo stampo. Ci vorrà solo qualche secondo. Dopodiché estraete lo stampo dal tegame aiutandovi con delle palette, appoggiate un piatto da portata sopra allo stampo e rovesciate entrambi contemporaneamente sopra ad una superficie piana. Staccate quindi lo stampo e servite il vostro anello di anguria al moscato.

Bicchierini d’anguria e yogurt

Ingredienti per 4 bicchierini da circa 120 ml

Yogurt greco 125 g
Panna fresca liquida 70 g
Zucchero a velo 15 g
Gelatina in fogli 5 g

Per la gelatina all’anguria
Anguria 250 g
Gelatina in fogli 8 g

Per decorare
Gocce di cioccolato fondente q.b.

Per preparare i bicchierini d’anguria e yogurt, iniziate mettendo le due dosi di gelatina a bagno in 2 ciotole diverse riempite con acqua fredda per circa 10 minuti . Trascorso questo tempo scaldate due cucchiai di panna dalla dose indicata in un pentolino per circa 1 minuto o al microonde alla massima potenza per qualche secondo. Una volta scaldati i due cucchiai di panna, scioglieteci dentro una dose di gelatina strizzata e mescolate bene. Versate il resto della panna in una ciotola e montatela con lo zucchero a velo.

Unite la panna montata allo yogurt e quindi aggiungete anche il composto di gelatina e panna ormai tiepido. Dopo aver amalgamato il composto, versatene 2 cucchiai in ogni bicchierino livellandolo bene e mettete in frigo a rassodare almeno per 1 ora.

Nel frattempo preparate la gelatina all’anguria: una volta divisa a metà, tagliate una fetta spessa, quindi eliminate la buccia. Tagliatela prima a bastoncini piuttosto larghi e quindi ricavatene dei cubotti.

Trasferite i cubotti in un mixer e frullate fino ad ottenere una purea, che andrete a filtrare in una ciotola con un colino, per eliminare i semini. Prelevate 2 cucchiai di purea di anguria e trasferiteli in una ciotolina.

Scaldate i 2 cucchiai di purea di anguria in un pentolino per 1 minuto o al microonde alla massima potenza per qualche secondo, dopodiché strizzate l’altro foglietto di gelatina che avevate messo a bagno in acqua fredda e fatelo sciogliere nei 2 cucchiai di purea di anguria. Dopo aver mescolato il composto, unitelo al resto della purea di cocomero. Quindi dopo 1 ora tirate fuori dal frigo i bicchierini con il primo strato di yogurt, che ormai sarà solidificato, e versateci sopra la gelatina all’anguria, creando uno strato dello stesso spessore di quelli di yogurt. Mettete nuovamente in frigo i bicchierini per almeno 1 ora.

Trascorso questo tempo, proseguite formando un altro strato di crema allo yogurt, lasciate rassodare un’altra ora e terminate con uno strato di gelatina all’anguria. Lasciate solidificare per un’ora e infine decorate l’ultimo strato con le gocce di cioccolato, come se fossero i semini dell’anguria.

Granita di anguria, fragoline di bosco e Vodka

Ingredienti

Anguria 600 g
Fragoline di bosco 100 g
Vodka 30 g
Zucchero 180 g
Succo di limone 40 g

Per preparare la granita di anguria, fragoline di bosco e Vodka, per prima cosa prendete l’anguria: con un coltello incidetela  fino a tagliarla in due, poi tagliatela a fette e successivamente riducetela in piccoli pezzi.

In un mixer versate il cocomero tagliato a pezzetti e le fragoline di bosco, quindi spremete il limone e filtrate il succo aiutandovi con un colino.

Versate il succo di limone insieme al cocomero e al limone , quindi unite la vodka, lo zucchero e frullate il tutto fino ad ottenere un composto dalla consistenza piuttosto fluida.

Versate il composto in una gelatiera e azionatela per 30 minuti. Trascorsi i 30 minuti, la vostra granita di anguria, fragoline di bosco e Vodka è pronta per essere gustata.

 

Sandwich di anguria

Ingredienti per 4 persone
Anguria 4 fette
Formaggio di capra 200 g
Olive di gaeta 12
Lattuga
Pomodoro cuore di bue
Cipollotto rosso
Spicchio  aglio 1/2
Cipolla germogli q.b.
Olio di oliva extravergine q.b.
Aceto bianco q.b.
Aceto rosso q.b.
Peperoncino q.b.

Affettate il cipollotto e conditelo con sale e qualche goccia d’aceto rosso. Denocciolate le olive con l’apposito attrezzo poi taglia in due e pareggiate le fette di anguria ricavando 8 quadrati della misura di una fetta di pancarrè. Dividite ciascun quadrato in 2 triangoli: su 8 di questi distribuite il formaggio di capra, il cipollotto affettato, le olive denocciolate e le foglie di lattuga. Chiudete i sandwich con gli 8 triangoli rimasti e impilane 2 per ogni porzione.

Tritate finemente il pomodoro, conditelo con l’aglio schiacciato, 1 pizzico di sale e qualche goccia di aceto  bianco, 2 cucchiai d’olio e il peperoncino. Distribuite sui tramezzini il battuto di pomodoro e finisci con i germogli di cipolla.

 

Riso freddo con anguria e primosale

Ingredienti per 4 persone
Anguria 500 g
Riso basmati 350 g
Primosale 200 grammi 
Lime 2
Cetriolo
Menta 10 foglie
Olio extravergine d’oliva q.b. 
Sale q.b. 
Pepe q.b. 

Preparate un’emulsione riunendo in una ciotola l’olio, il succo e la scorza dei lime grattugiata finemente. Regola di sale e pepa. Mescolate e tenete da parte.

Cuocete il riso in abbondante acqua salata per circa 15 minuti, poi passatelo sotto un getto di acqua fredda; scolatelo bene e trasferitelo in una capace insalatiera.

Eliminate i semi dalla polpa dell’anguria e riducetela a dadini. Lavate il cetriolo, asciugatelo e riducetelo a cubetti di dimensioni simili a quella dei dadini di anguria.

Tagliate il primosale a dadini, lavate le foglie di menta, asciugatele e spezzettatele con le mani. Condite il riso con gli ingredienti preparati e con l’emulsione. Conservate il riso freddo con anguria e primosale in frigorifero fino al momento di servirlo.

Tagliata di tacchino con anguria

Ingredienti per 8 persone

Anguria 1/2
Tacchino fesa 1 chilogrammo
Provolone piccante 20 grammi 
Carota
Cipolla
Sedano coste (gambo)
Olive kalamata 20
Olio extravergine d’oliva q.b. 
Sale q.b. 
Pepe rosa q.b. 

Cuocete il tacchino. Mettete in una casseruola la carota e la cipolla spellate e la costa di sedano tagliata a tocchetti, unite abbondante acqua e porta a ebollizione. Salate, immergete la fesa di tacchino e cuocetela, coperta, per 40 minuti circa. Scolatela e lasciatela raffreddare.

Affettate la carne. Quando la fesa sarà fredda, tagliatela a fettine sottili e disponetela in un largo piatto piano. Eliminate la scorza del cocomero e tagliate la polpa a fettine sottili, grandi quanto quelle di tacchino eliminando, man mano i semi.

Riducete il provolone a scaglie sottili. Disponete su ciascuna fetta di anguria qualche rondella di oliva, una fettina di tacchino, cospargete con le scaglie di provolone e completate con 1 cucchiaino di pepe rosa sbriciolato.

Sbattete con una forchetta 5 cucchiai di olio con un pizzico di sale, versate l’emulsione sulle fette e servite la tagliata di tacchino con anguria.

 

Potrebbe interessarti:

Have a break, drink a granita!

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti