Dal 7 luglio, percorsi serali negli Scavi di Ercolano

Print Friendly, PDF & Email

Venerdì 7 luglio tutti gli amanti degli scavi archeologici di Ercolano potranno godersi lo storico scenario attraverso dei percorsi serali.

I visitatori saranno così accompagnati negli Scavi in un percorso della durata di circa un’ora, che, in gruppi di 30 persone, inizierà alle 20,00 e terminerà alle 23.00.

L’itinerario prende avvio da Corso Resina per poi proseguire verso il Sacello degli Augustali, la Casa di Nettuno e Anfitrite, le Terme femminili, la Casa Sannitica e la Casa dei Cervi.

Dai successivi venerdì, le visite agli Scavi illuminati saranno accompagnate anche attraverso ricostruzioni multimediali.

Continua così la sinergica collaborazione tra il Parco Archeologico e il Mav, che proprio venerdì 7 luglio festeggia il suo nono anno di apertura con una festa al museo tra musica, arte e degustazione dei prodotti locali.

“Una serata speciale, dedicata alla musica e all’arte, per ricordare l’anniversario dell’apertura del MAV. – dichiara il direttore del MAV Ciro Cacciola–  Da quel luglio 2008 il MAV è cresciuto, si è trasformato più volte, ha cambiato pelle. Nei prossimi mesi lo farà di nuovo, con allestimenti, installazioni, tecnologie e spazi inediti dove poter vivere una vera ‘esperienza’ immersiva, virtuale, multisensoriale”.

L’itinerario al Parco Archeologico di Ercolano è stato elaborato con il supporto di HCP; un ringraziamento particolare va a Domenico Camardo per la consulenza scientifica.

Credits: I percorsi serali si svolgono grazie all’iniziativa del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo che con il Piano di Valorizzazione 2017 ha avviato il progetto delle Aperture serali straordinarie.

Informazioni utili:

I percorsi si terranno tutti i venerdì fino al 6 ottobre 2017.

Biglietti: intero 11.00 euro, ridotto 5.50 euro

Infowww.pompeiisites.org

Fonte: Ufficio Stampa Civita- Opera Laboratori Fiorentini

Potrebbe interessarti anche:

Pompei: dall’8 luglio al via le visite notturne grazie al nuovo impianto di illuminazione
Roma, dai lavori per la metro C emerge una “piccola Pompei”
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti