Liguria, terra Gourmet

Print Friendly, PDF & Email

La bellezza non fa bollire la pentola

Proverbio ligure

La Liguria, terra di mare, di costa e di fiori.
Ma non sono solo le meraviglie naturali e le coloratissime città a fare di questa regione parte integrante del patrimonio culturale italiano – e mondiale – perchè la bella Liguria offre anche un variegato menù enogastronomico, fatto di prodotti tipici di alta qualità come il pesto, l’olio d’oliva, e la famosa focaccia ligure.

Non per nulla la Regione Liguria, insieme alle Camere di Commercio, ha promosso il marchio collettivo “Liguria Gourmet”, per rilasciarlo ai numerosi ristoranti che si affermano quotidianamente come garanzia per qualità e tipicità dei prodotti offerti al cliente.
Una gustosa iniziativa per condividere un’altra delle preziose tradizioni culinarie made in italy.

 

Ma non si tratta solo di una pausa ristorante coi fiocchi: per far vivere la cultura della cucina locale sono state organizzate parecchie proposte sul territorio, per imparare in prima persona l’arte di mettere in tavola i sapori tipici di questa terra dalle tradizioni antiche.
Così – cavalcando una delle ultime tendenze in fatto di viaggi in “terre Gourmet” – una vacanza in Liguria può diventare anche l’occasione giusta per scoprire, provare, ma sopratutto imparare a cucinare i prodotti freschi a km zero, un’esperienza da inserire nell’agenda di ogni buongustaio degno di questo nome. 

Vediamo quali sono le punte di diamante della cucina ligure, e dove potete cimentarvi nel prepararle:

  • Il Pesto

Probabilmente il prodotto che più viene associato  alla Liguria.
Condimento ideale per pasta fresca come trofie e trenette, per prepararlo secondo la ricetta tradizionale sono assolutamente necessari due prodotti DOP: il basilico genovese e l’olio extravergine ligure.
Si pestano questi ingredienti nel mortaio di marmo, insieme a Parmigiano Reggiano, Pecorino Sardo, sale, pinoli e aglio.

Per chi si volesse imparare come si lavora questa prelibata salsa, il complesso agricolo-residenziale Le Dimore de L’Esedra a Sestri Levante organizza corsi di cucina per appassionati, i cui sforzi verranno ricompensati assaporando le prelibatezze preparate durante il corso.
La struttura propone anche degustazioni e assaggi guidati dall’agronomo dell’azienda agricola, che vi farà scoprire le varietà di olio extravergine prodotto nella tenuta.

  • L’Olio extravergine d’oliva

Se tutti sanno che il pesto è il re incontrastato della tradizione culinaria ligure, è altrettanto noto che gli ulivi hanno le loro radici ben piantate in questa terra, tanto che le famiglie, in campagna, si tramandano – da generazioni – i segreti che fanno le piccole differenze nella lavorazione dell’olio, dalla raccolta di ogni oliva alla fase del frantoio.

 

Se anche voi volete diventare depositari di questi segreti così preziosi, l’azienda agricola Lucchi e Guastalli a Santo Stefano Magra è sede di attività formative e divulgative sull’olio di oliva, come i corsi di formazione quali l’Introduzione alla valutazione sensoriale dell’olio vergine di oliva, oltre a degustazioni e visite guidate agli oliveti e all’impianto di produzione.

Naturalmente è l’autunno è la stagione migliore per scoprire il mondo dell’olio: e non solo perchè è il momento della bacchiatura delle olive, ma perchè la prima metà di dicembre la nuova annata di extravergine si festeggia a Sestri Levante con l’evento Pane e Olio, dove i frantoi e le aziende olivicole del levante offrono sapori d’eccellenza tutti da scoprire.

  • La focaccia ligure

Una ricetta semplice ma amata da tutti: farina di grano tenero, olio extravergine d’oliva Riviera Ligure DOP – non se ne fa mai a meno – sale, lievito di birra e acqua.
Su questa base, squisita anche nella sua versione più elementare, ci si può sbizzarrire arricchendo la pasta con erbe aromatiche, olive snocciolate, pomodorini o cipolle.

Il laboratorio artigianale art & food Creattivando, a Genova, propone laboratori – con corsi disponibili per bambini e adulti – per apprendere la lavorazione artigianale della focaccia e altre specialità del luogo come i canestrelli, dei biscotti a forma di fiore.
La creatività di liguri e turisti è messa in gioco con delle cooking experiences, dove si impara a conoscere e cucinare le ricette locali.

L‘alternativa proposta da Setri Levante si chiama l’Accademia dei Sapori, ed è ospitata dal complesso dell’Annunziata.
L’accademia offre tanti corsi di cucina  declinati a seconda del livello di competenza dei partecipanti: dalla cucina più basica ai laboratori tematici dedicati alla cucina ligure, tutte le le lezioni sono tenute da chef professionisti ed organizzate in modo che ogni partecipante possa avere esperienza diretta e attiva nella preparazione delle ricette.

Fonti: aviareps.com

Potrebbe interessarti anche:

Liguria: alla scoperta della riviera dei fiori
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti