Il peperone “croosko” della Basilicata celebrato sul The Guardian

Print Friendly, PDF & Email

 

La Basilicata sul The Guardian. Uno dei prodotti tipici della Basilicata, il peperone crusco, è stato celebrato dal quotidiano britannico. 

Il peperone crusco, ingrediente cardine della cucina lucana, può essere utilizzato in vari modi: in polvere per condire la famosa salsiccia, sbriciolato sulla pasta fatta in casa o, ancora, intero fritto insieme alle uova, baccalà e verdura di campo.

Questa sfiziosità made in Basilicata è frutto di un’antica tradizione: il peperone proveniente delle Americhe, venne importato intorno al XVI  dalle colonie spagnole nelle Antille in Basilicata grazie agli Aragonesi.

Qui, si cominciarono a creare le serte, lunghe ghirlande di peperoni dolci, che si ottengono infilando i piccioli con l’ago e lo spago, dopo un riposo di circa  2-3 giorni su teli di stoffa in locali asciutti e ben areati lontano dalla luce. Le serte poi vengono esposte al sole e grazie alla sottigliezza della polpa si essiccano rapidamente.

Se volete cimentarvi in una ricetta con il peperone crusco, ecco una stuzzicante idea:

Fusilli con peperoni cruschi e mollica croccante

Ingredienti per 2 persone:

  • 200 gr di fusilli lucani
  • 5 peperoni cruschi (che si possono trovare sia online che nei supermercati)
  • olio evo
  • una fetta di pane fresco
  • ricotta salata qb 
  • sale qb
  • 1 spicchio di aglio

Mettete a scaldare l’acqua per la pasta. Nel mentre strofinate con un panno asciutto i peperoni e sminuzzateli grossolanamente e riducete in piccoli cubetti la fetta di pane fresco avendo cura di mantenere anche le briciole. Scaldate il fondo di una padella antiaderente e versateci dentro la mollica di pane, lasciandola tostare per qualche secondo. Irroratela con un filo d’olio evo e mantecate lasciando dorare i crostini per qualche altro secondo. Tenete la mollica croccante da parte. 

Dopo aver buttato giù la pasta in acqua bollente e salata, scaldate 5/6 cucchiai di olio evo in una capiente padella dove soffriggete lo spicchio d’aglio per alcuni secondi. Rimuovete l’aglio e quando l’olio diventa bollente, inclinate leggermente la padella e friggete rapidamente i peperoni cruschi . Scolate i peperoni ben croccanti (avendo cura di mantenere l’olio in padella) e farli raffreddare. Sbriciolateli rapidamente tra i polpastrelli ed aggiungerli alle briciole di pane.

Scolate la pasta molto al dente e saltatela in padella con l’olio insaporito di aglio e peperoni. Aggiungete un mestolo d’acqua di cottura e lasciate legare la pasta qualche secondo. Spegnere il fuoco e aggiungete 2/3 di peperoni e mollica croccante e mantecare. Impiattate con la mollica rimanente con la mollica restante, con la polvere di peperone e un spolverata di ricotta salata.

Potrebbe interessarti:

Basilicata: terra millenaria immersa nella natura

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti