Terremoto nel Mar Egeo: il bilancio provvisorio è di 2 morti e circa 200 feriti

Print Friendly, PDF & Email

 

Un violento terremoto di magnitudo 6,7 ha colpito ieri notte il Mar Egeo all’una e trenta ora locale (mezzanotte e mezza in Italia). L’epicentro del terremoto è stato localizzato a 10 chilometri a sud di Bodrum e a 16 chilometri a sud di Kos, ad una profondità di 10 chilometri. Dopo la scossa si è verificato un piccolo tsunami, intanto continuano le scosse di assestamento.

Il terremoto è stato avvertito fino alle isole di Rodi e Creta. La zona è sismica e nelle scorse settimane si sono avvertite varie scosse, alcune di magnitudo 4 e oltre. 

Due i morti e circa 200 feriti di cui 120 sull’isola di Kos, di cui tre gravi. La Farnesina e l’ambasciata d’Italia ad Atene sono al lavoro da questa notte per escludere la presenza di connazionali tra le vittime del sisma. “Al momento non abbiamo ricevuto segnalazioni di connazionali feriti“- dichiara ad ANSA il console italiano a Smirne, Luigi Iannuzzi. 

Nell’isola di Kos è crollato un vecchio palazzo, ferendo gli abitanti. Kos sembra essere l’area maggiormente colpita dal sisma. Le due vittime del terremoto sono due turisti, un turco e uno svedese, ha detto il sindaco dell’isola Giorgos Kyritsis: sono rimasti uccisi dal crollo del tetto del bar nel quale si trovavano. Persone spaventate sono uscite di casa e si sono riversate nelle strade temendo che le case potessero crollare. 

A Smirne la scossa è stata avvertita come sul resto della costa, visto che ci troviamo a poche centinaia di chilometri da Bodrum” – racconta il console italiano a Smirne Iannuzzi. “Invitiamo tutti i connazionali ad attenersi alle raccomandazioni delle autorità locali. I nostri recapiti d’emergenza sono attivi per chiunque ne avesse bisogno“.

I turisti ospiti degli hotel sono tornati velocemente nelle stanze per recuperare gli oggetti personali ma hanno deciso di trascorrere il resto della notte all’aperto, con lenzuola e cuscini presi dalle vicine sedie a sdraio per allestire letti improvvisati.

 

Fonte: ANSA

 

Potrebbe interessarti:

Emergenza incendi 2017: Legambiente presenta il dossier
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti