A Trastevere una targa per ricordare Lucio Dalla

Print Friendly, PDF & Email

Roma omaggia Lucio Dalla.  A cinque anni dalla morte del cantautore, arriva la tanto attesa targa che sarà montata in una di quelle strade di Trastevere, vicolo del Buco, in cui Lucio ha vissuto e lavorato per dieci anni.

L’assessore alla Cultura del comune di Roma, Luca Bergamo, ha infatti raccolto l’invito lanciato da Antonello Venditti, mentre era ospite di Fiorello a Edicola Fiore.

Durante la puntata, il cantautore simbolo della Capitale aveva rivelato che due delle sue canzoni, “Grazie Roma” e “Notte prima degli Esami”, erano nate in una casa che proprio Lucio aveva trovato per lui per convincerlo a tornare a Roma, dopo un periodo difficile di esilio a Milano a seguito della fine del suo matrimonio con Simona Izzo.    

“Passo sempre davanti a quella casa in cui abitò. Se il Comune non fa niente” – aveva concluso Venditti – “farò io una targa per Lucio”.

Ma la risposta del Campidoglio in questo caso non si è fatta attendere. L’appello, ricevuto dal vicesindaco, è stato poi portato in giunta che alla fine ha deliberato a favore.

“La casa di Vicolo del Buco è stata un significativo luogo di ritrovo e di incontro per artisti e cantanti. E alcune canzoni composte in questo periodo sono dedicate alla città”, si legge nel provvedimento varato dalla Raggi.

Così sul frontespizio della targa, in travertino romano stuccato e levigato, si leggerà una scritta rossa che ricorderà uno dei versi più belli di “Ragno”: “È la notte dei miracoli, fai attenzione. Qualcuno nei vicoli di Roma ha scritto una canzone”.

E sopra: “In questa casa ha vissuto Lucio Dalla (1943-2012), protagonista della musica italiana”.

Perché d’altronde questo è stato Lucio, non soltanto un cantante e cantautore, ma un poeta della musica e un caro amico, pronto a confortarci per ogni anno che verrà.

 

Fonte: Ansa

Potrebbe interessarti anche:

Tra le stelle del Roma Planetario
Un weekend a Roma per l’anniversario di nozze
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti