Acque cristalline e natura selvaggia: le spiagge più belle della Croazia 

Print Friendly, PDF & Email

 

 

Un vero e proprio boom turistico negli ultimi anni ha elevato la Croazia a meta regina delle vacanze italiane e internazionali. Facilmente raggiungibile in aereo e anche in traghetto dai maggiori porti della riviera adriatica, regala a chi vi approda paesaggi incantati e incantevoli dal punto di vita naturalistico, storico e culturale. Le sue meravigliose spiagge e isole bagnate dal’Adriatico più pulito e trasparente che ci sia le hanno dato lustro, ma non meno degni di nota sono i suoi antichi borghi, i suoi caratteristici villaggi di pescatori, le belle città d’arte.

Un giusto mix per vivere una vacanza da sogno. Vacanza che non può certo prescindere dalle spiagge. La Croazia ne vanta diversi tipi e la maggior parte è decorata con la Bandiera blu, una conferma della qualità del mare, della sicurezza e del servizio. Il 97,96 per cento delle 884 spiagge sottoposte a controlli è stato proclamato ideale per la balneazione.

Che si opti per una spiaggia cittadina come quella di Banje a Dubrovnik, quelle solitarie che troviamo sull’isola di Korčula e sulla sabbiosa Lastovo, spiagge di ghiaia come a Brela oppure quelle rilassanti come sull’isola di Vis, piene di vita come quelle di Pago o quelle perfette per il surf sull’isola di Brač, la Croazia nasconde spiagge spettacolari che adatte a famiglie, giovani, nudisti e tutti coloro che sono alla costante ricerca di una natura intatta.

Ecco le spiagge più belle

• La spiaggia Zlatni Rat

La spiaggia più nota dell’Adriatico, detta anche Corno d’Oro, si trova a Bol, sulla costa meridionale dell’isola di Brač (Brazza). Zlatni rat è una delle bellezze naturali di maggior attrattiva dell’Adriatico e il simbolo del turismo croato.

Un mare azzurro e limpido circonda la punta ghiaiosa lunga quasi mezzo chilometro e in parte coperta da un verde bosco, una protezione naturale dal sole intenso. Quando soffia il vento, la spiaggia si trasforma in una vera e propria oasi del surf. Di sabbia fine e a forma triangolare con una punta lunghissima che si getta nel mare. La forma della punta varia a seconda delle correnti. Zlatni Rat è stata eletta tra le 10 spiagge più belle del mondo.

• La spiaggia Stiniva

Questa spiaggia si trova sull’isola più sporgente della Croazia, l’Isola di Vis (Lissa), la cui lontananza dalla costa la rende un vero e proprio paradiso incontaminato.

Fino alla 1989 Vis è stata un’oasi off limits: solo lei, la sua natura immensa e selvaggia, piccole casette sparute e calette e spiagge dalle acque cristalline e incontaminate, come la baia di Stiniva, una profonda insenatura blu, circondata da alte pareti rocciose che nascondono la spiaggia. È a malapena visibile dal mare, tuttavia da lì è più facile raggiungerla, ed è circondata da scoscese pareti rocciose, per cui è sempre parzialmente in ombra. È ghiaiosa e perfetta per gli amanti del mare limpido e della natura selvaggia.

• La spiaggia di Sv. Ivan (San Giovanni)

La regola secondo cui spesso le spiagge più belle sono anche le più difficili da raggiungere vale anche sull’isola di Cres (Cherso).

La splendida spiaggia di San Giovanni merita lo sforzo di scendere lungo il ripido sentiero partendo dall’incantevole paese di Lubenice. La si incontra viaggiando e navigando nel Quarnero, lì pronta a far riposare amanti della natura sconfinata in una distesa di fine ghiaia sul mare aperto e infinito all’orizzonte. Un vero monumento naturale nel cuore di Cherso.

• La spiaggia Saplunara

Una incantevole laguna di sabbia sulla costa sud dell’isola di Mljet, un’oasi verde in cui riposo, tranquillità, silenzio, relax sono i punti cardine. Le spiagge sabbiose di Saplunara sull’isola sono isolate e protette dal trambusto quotidiano.

Saplunara è un luogo in cui si cela la natura più intatta e sullo sfondo il mormorio delle onde e il cinguettio degli uccelli. Le temperature dell’acqua in bassofondo durante i mesi estivi possono raggiungere fino a 28 ° C. Sullo sfondo della spiaggia c’è una bellissima pineta, adatta a fornire protezione dal sole cocente. Il luogo ospita anche numerose piante e specie vegetali, mentre le leggende dicono che sia stata pure uno dei rifugi di Ulisse.

• La spiaggia Banje

Basta soltanto uno sguardo su un’immagine della spiaggia Banje per capire perché si tratti del più noto lido di Dubrovnik. La spiaggia Banje si trova nella immediate vicinanze della Città e ha una splendida vista sulle antiche mura di Dubrovnik.

Sicuramente meno silenziosa e rilassante delle spiaggia sperdute delle isole croate, ma Il mare caldo e limpido, che cambia gradazione del blu a seconda dei punti e il suo meraviglioso panorama attirano i turisti da ogni parte del mondo. Nelle ore serali, la spiaggia Banje diventa un luogo perfetto per un’uscita in compagnia.

• Le spiagge delle isole Kornati

Eccoci di fronte a un’altra delle più belle meraviglie della Croazia. Il paesaggio lunare delle isole ‘incoronate’. Le sue spiagge sono una destinazione ideale per gli appassionati del turismo d’avventura. Le innumerevoli insenature delle oltre cento isole che compongono il parco nazionale sono dei luoghi irresistibili per i diportisti. Le spiagge delle Incoronate sono il paradiso dei sub, dei diportisti e di tutti coloro che desiderano godersi la tranquillità.

Le spiagge sono ghiaiose oppure sabbiose, bagnate da un mare di poca profondità e quindi ideali per i bambini. Se chiedete a un croato quale sia il mare più bello del suo Paese la risposta sarà sempre la stessa: quello del Parco nazionale delle isole Incoronate.L’arcipelago è il più denso del Mediterraneo: ben 147 tra isole, isolotti e scogli. Viste dall’alto sembrano sassi gettati in uno specchio d’acqua poco profondo, e leggenda vuole che alla fine della creazione dell’universo, a Dio fossero rimaste alcune rocce che gettò nel mar Adriatico: così nacquero le Incoronate. Le isole fanno parte del più vasto arcipelago zaratino che si trova al largo della costa centrale della Croazia (regione Quarnaro). I suoi fondali sono ricchissimi di specie vegetali e marine (ideali per fare snorkeling) e per preservarle nel 1980 è stato istituito il Parco con ingresso a pagamento e divieto di pesca.

• La spiaggia del Paradiso (Rajska plaža)

Lunga quasi due chilometri, la nota spiaggia sabbiosa che si trova a Lopar sull’isola di Rab (Arbe) è davvero un luogo paradisiaco.

Il mare è di poca profondità e la sabbia è abbondante, per cui è un posto ideale per i bambini, anche i più piccoli. Il mare di Lopar è caldo, ma sempre limpido. I ristoranti, i bar, i contenuti e gli attrezzi sportivi, tutto l’occorrente per il divertimento croato, è a portata di mano.

• La spiaggia di Rt Kamenjak (Capo Promontore)

Nel punto più a sud dell’Istria c’è un luogo caratterizzato da una configurazione geologica e da un microclima particolare, che conta il maggior numero di ore d’insolazione nella penisola.

Capo Promontore è un luogo protetto in cui le nuvole sono solo di passaggio. I trenta chilometri di pittoresche baie, valli e colline di Capo Promontore sono ideali per esplorare e godersi sentieri naturalistici.

 

Fonti: Ente nazionale croato per il turismo

Potrebbe interessarti anche:

Ragazze, Lisbona vi aspetta: ecco la vacanza che fai per voi
L’atollo di Bikini: là dove la natura vince sul nucleare
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti