Come difendersi dai borseggiatori: alcuni consigli

Print Friendly, PDF & Email

Come difendersi dai borseggiatori? Abili con le mani e con la testa i borseggiatori sono eccellenti ingannatori. Conoscere qualche loro trucchetto, può essere utile ad anticipare la loro mano lesta.

In primo luogo sfruttano l’attenzione selettiva, ovvero sanno sfruttare la capacità del cervello umano di focalizzarsi di volta in volta su ciò che è importante. Per questo spesso inscenano un evento, per spostare l’attenzione della preda su altro mentre si intrufolano nelle sue tasche o nella sua borsa. 

Gesticolare è un’altra loro grande arma: come abili prestigiatori, catturano l’attenzione con gesti e parole. Ci sono alcuni gesti più efficaci di altri: ad esempio un gesto della mano che disegna la forma di arco cattura maggiormente l’attenzione rispetto a un movimento che segue una linea retta.

Sono dispensatori di grandi sorrisi. Si tratta di persone in apparenza affidabili e perbene, anche nel vestire: il borseggiatore sporco e mal vestito è un antico ricordo. 

Evitano chi si dimostra sempre vigile, soprattutto nei luoghi più affollati. Sui mezzi pubblici spesso agiscono quando si aprono le porte per scendere, luogo in prediligono sostare. 

Alcuni pratici consigli anti-furto:

  • Evitare di usare il portafoglio: banconote di grosso taglio, documenti e carte di credito vanno riposti n tasche laterali e separate, mai insieme tra loro.
  • Non usare le tasche posteriori dei pantaloni e le tasche esterne dei giubbotti, ma sempre quelle interne schiuse con zip/bottoni, specialmente per riporre lo smartphone.
  • Non tenere mai lo zaino dietro se ci sono cose di valore, ma davanti.

Chi sono le possibili prede?

  • Persone anziane
  • Persone frettolose o spaesate (non date mai l’impressione di esserlo, guardatevi sempre bene intorno)
  • Genitori con figli a seguito
  • Le ultime persone dei gruppi di turisti.

È sempre bene evitarli, in qualsiasi modo: sanno di poter essere scoperti e sono pronti a reagire, e poi non sono mai da soli. L’unica arma è mantenere l’attenzione alta.

 

Potrebbe interessarti:

Decalogo per una corretta raccolta differenziata dell’umido

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti