Fuerteventura: un’isola tutta da scoprire

Print Friendly, PDF & Email

Fuerteventura, tra le isole delle Canarie la più incontaminata, seconda per grandezza a Tenerife, grazie alla sua vicinanza con la costa africana ha un clima mite tutto l’anno. Grazie alle caratteristiche geologiche alla presenza di vari ecosistemi e specie marine, è stata nominata Riserva della Biosfera dall’Unesco.

Da visitare a Fuerteventura le bellezze naturali, come la montagna di Tindaya e il Parco Naturale di Jandia, sia i luoghi storico-culturali per conoscere al meglio la vita degli abitanti dell’isola.

  •  Montagna Tindaya

La montagna di Tindaya è uno dei posti più suggestivi da visitare, centro religioso, pieno di misticismo è particolarmente apprezzato dai turisti per la sua bellezza paesaggistica.

  • Parco Naturale di Jandia 

 

Situato nel comune di Pàjara questo Parco oltre a essere un rifugio per la fauna locale, con i suoi 2500 ettari  di panorami mozzafiato è il luogo ideale per fare escursioni in compagnia di familiari o amici.

  • Parque Natural de las Dunas de Corralejo 

Questo parco turistico è il rifugio di uccelli endemici delle isole Canarie. Insieme all’Isla de los Lobos, a pochi minuti di barca, è stato dichiarato zona di protezione speciale per gli uccelli. 

  • La Casa dei Coroneles 

Si tratta di un monumento storico che mescola vari stili architettonici, risalente alla metà del XIX secolo, situato a nord dell’isola, nel comune di La Oliva, nel bel mezzo di un grande deserto.

  • Ecomuseo La Alcogidas 

LEcomuseo La Alcogidas, situato a Tefía, è un piccolo villaggio dove i visitatori possono vivere come gli isolani. È una sorta di museo composto da 7 case, dal design rustico, tetti spioventi, marciapiedi in ciottoli, orti e animali da cortile. 

  •  Mirador Morro Velosa 

Questo punto di osservazione, situato nel centro di Fuerteventura, precisamente nel comune di Betancuria, è uno dei più popolari in quanto offre la migliore vista del centro e nord dell’isola. Dispone di diversi negozi nella zona circostante.

  •  Oasis Park La Lajita 

È il parco tematico dedicato a tutta la famiglia: il divertimento è assicurato per grandi e piccini. Vari gli eventi organizzati, i più popolari si svolgono in piscina con i leoni marini oppure con i pappagalli.

  • Ermita de Nuestra Señora de la Peña 

L‘Ermita de Nuestra Señora de la Peña è uno degli edifici religiosi più importanti dell’isola, e conserva al suo interno l’immagine della patrona. È una delle costruzioni religiose più antiche, risalenti al XVIII secolo

E le spiagge? C’è solo l’imbarazzo della scelta: Playa de Barlovento è una delle più grandi a Fuerteventura, lunga più di 10 chilometri. Si trova nella penisola di Jandia, nel lato sud dell’isola dove si trovano le frequentatissime la  Playa de Barlovento e Cofete. Ideale per chi cerca tranquillità.

La spiaggia di Costa Calma a sud dell’isola è caratterizzata da acque calme e dalla sabbia fine e dorata. La spiaggia è lunga più di 2 chilometri e larga circa 250 metri, dimensione che consente ai bagnanti di portare ombrelloni e amache. Costa Calma si trova vicino al centro urbano e ha anche un parco giochi.

Playa El Caserón si trova nella parte nord dell’isola, a pochi minuti dal Parco Naturale di Corralejo. Spiaggia dorata e acque tranquille vicina a ristoranti e alloggi. In estate ci sono pittoreschi negozietti all’aperto e bancarelle. 

La Playa El Castillo, con i suoi 200 metri di lunghezza, è una delle più piccole e si trova a nord di Fuerteventura. Qui è possibile trovare sabbia fine e onde alte, causate dal forte vento, che la rendono il luogo ideale perpraticare windsurf e kitesurf. 

Caleta de Fuste, situata nel centro dell’isola, è considerata tra le migliori di tutto l’arcipelago perché offre alti livelli di sicurezza, tutti i tipi di servizi e nelle vicinanze ci sono vari  negozi e centri commerciali. Sulla spiaggia ci sono vari negozi dove è possibile noleggiare tutta l’attrezzatura necessaria per praticare sport acquatici. 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti