Il Jazz Italiano per le terre del sisma

Print Friendly, PDF & Email
Il Jazz italiano per le terre del Sisma

L‘iniziativa vede il coinvolgimento più di 700 musicisti e 4 città tra fine agosto e settembre: Scheggino, Camerino, Amatrice e L’Aquila.

Il jazz italiano torna a mobilitarsi per le terre colpite dal sisma anche in 2017. Quest’anno, parteciperanno a questo grande evento oltre 700 musicisti, provenienti da tutta Italia, in circa 140 concerti. In 4 giornate consecutive di concerti, saranno anche 4 le città coinvolte quest’anno:

  • Il 31 agosto a Scheggino (PG)
  • Il 1 settembre a Camerino (MC)
  • Il 2 settembre ad Amatrice (RI)
  • Il 3 settembre a L’Aquila

La manifestazione è promossa da MIBACT e dal Comune dell’Aquila-Comitato Perdonanza, sostenuta da SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, in qualità di main sponsor, e organizzata da Associazione I-Jazz, MIDJ – Musicisti Italiani di Jazz e Casa del Jazz. In 2017 vede come novità l’adesione dei comuni di Scheggino, Camerino e Amatrice.

Il Jazz Italiano per L’Aquila” è stato il primo capitolo del percorso, tenutosi nel primo weekend del settembre 2015. Qui, un fiume di persone  si sono strette attorno al cuore di una realtà ancora profondamente segnata dal terremoto del 2009.

Il Jazz italiano per le terre del Sisma

© www.beniculturali.it

L’anno successivo il sisma che ha messo in ginocchio il centro Italia (il 24 agosto) cancellò ogni possibilità di organizzare una seconda edizione. È stato il 4 settembre 2016 che la penisola intera ha visto nascere “Il jazz italiano per Amatrice”.

Quest’anno arriva invece “Il Jazz italiano per le terre del sisma” per continuare l’opera di sensibilizzazione indirizzata ad accelerare i tempi della ricostruzione delle zone terremotate.

L’iniziativa sarà caratterizzata da una natura itinerante, con una quattro giorni di grande musica che traccerà un ponte ideale tra bellezza e arte nel cuore rosso dell’Italia. 

Il Ministro Dario Franceschini dichiara:

“Per il terzo anno il Jazz italiano si mobilita per i territori del Centro Italia colpiti dal terremoto. Grazie al prezioso contributo di tutte le realtà che sostengono l’iniziativa, dal 31 agosto migliaia di musicisti si esibiranno nelle strade e sui palchi delle località colpite dal sisma per concludere il 3 settembre con una maratona jazz all’Aquila. Un gesto di solidarietà da parte del mondo dello spettacolo che ha il merito di portare l’attenzione sulle comunità che con grande sacrificio e perseveranza stanno ricostruendo il proprio tessuto vitale“.

 

Info: www.beniculturali.it

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti