Konrad Magi, la mostra di ottobre a Roma e la ricerca delle opere perdute

Print Friendly, PDF & Email
mostra Konrad Magi Roma 10 ottobre

Il prossimo 10 ottobre l’Eesti Kunstimuuseum – Museo Estone d’Arte di Tallinn e l’Ambasciata dell’Estonia in Italia promuovono, alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, la prima ampia retrospettiva italiana su Konrad Mägi (1878 – 1925), uno dei maggiori artisti del Novecento estone.

In vista della mostra di ottobre, l’Ambasciata della Repubblica d’Estonia a Roma ha lanciato un appello per ritrovare opere ignorate di Konrad Magi tra Venezia, Roma e Capri risalenti al periodo del soggiorno italiano del pittore tra il 1921 e il 1922.

Magi rappresenta una clamorosa scoperta per il pubblico italiano in quanto uno dei maggiori protagonisti dell’arte europea nel ventennio intorno alla Prima Guerra Mondiale.

Si contano circa 400 dipinti realizzati da Magi nel corso della sua vita ma la metà di questi sono andati perduti, anche a causa delle vicissitudini storiche attraversate dall’Estonia negli anni ’20 e ’30. In quel periodo infatti Magi era diventato un punto di riferimento per la pittura estone e durante la Seconda Guerra Mondiale i comandi tedeschi e, successivamente, le forze di occupazione sovietiche ordinarono la rimozione di ogni sua opera dai musei.

Siamo convinti che in qualche casa privata di Capri ci siano ancora opere del nostro artista. Magari ignorate e abbandonate – spiega Celia Kuningas-Saagpakk, Ambasciatore della Repubblica Estone in Italia – Il nostro Museo Nazionale sta catalogando tutta l’opera di Mägi ed è perciò interessato a far riemergere questo patrimonio”.

Le opere resterebbero in carico ai suoi possessori ma l’obiettivo della ricerca è di poterle conoscere e, se necessario, restaurarle. “Il restauro sarà naturalmente a totale carico dell’Estonia che, in cambio, potrebbe chiedere di prestarle alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma per essere inserite nella grande mostra di ottobre” – prosegue l’Ambasciatore.

Per segnalare un eventuale possesso di una tela di Magi, l’Ambasciata Estone a Roma mette a disposizione i suoi contatti e invita ad inviare anche una immagine sull’email embassy.rome@mfa.ee (tel. 06 844 075 10). Gli esperti del Museo di Tallinn dopo aver studiato l’immagine e l’eventuale documentazione, qualora ne venga riconosciuta la paternità al pittore, provvedono poi, se necessario, ad assicurarne la conservazione.

Credits: Ambasciata della Repubblica d’Estonia a Roma, Museo Estone d’Arte di Tallinn

Mostra: Konrad Magi

10 ottobre 2017 – 28 gennaio 2018

Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea – Roma

Fonte: ufficio stampa Studio Esseci

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti