Polopositivo, foto e video in concorso per il Polo Museale della Calabria

Print Friendly, PDF & Email
PoloPositivo

La Direzione Generale arte e architettura contemporanee e periferie urbane del MiBACT – Piano per l’arte contemporanea – ha finanziato il progetto Polopositivo, un concorso rivolto a giovani di età tra 21 e 40 anni per scatti fotografici o contributi video sui luoghi del Polo museale della Calabria.

Il progetto Polopositivo è promosso con l’intento di promuovere una rilettura del patrimonio artistico calabrese tra i partecipanti e incrementare le collezioni della Galleria Nazionale di Cosenza e delle altre sedi espositive del Polo museale regionale.

I partecipanti, italiani e stranieri operanti in Italia, devono trarre ispirazione dalla frequentazione, osservazione, fascinazione, lettura critica e interpretazione dei luoghi del Polo Museale della Calabria.

Partendo dalla proprietà del polo positivo di attrarre elettroni, generando un flusso di corrente, il Polo museale della Calabria intende proporsi come un vero e proprio circuito elettrico: vivo, vitale, capace di promuovere cultura e di irradiare di nuove energie il territorio e il suo patrimonio. Allo stesso tempo, i poli magnetici si associano a una forza che può essere tanto attrattiva quanto repulsiva, restituendo in maniera positiva quanto di negativo attraggono ed è questo ruolo che il Polo aspira a rivestire, catalizzando e potenziando le energie artistiche, i luoghi e gli istituti culturali del territorio.

Le opere devono essere inviate in formato digitale entro il 26 agosto e sono giudicate da una commissione nazionale di critici, docenti universitari e specialisti del settore: ad essere premiate sono due opere per ciascuna sezione che, acquisite dallo Stato, diventeranno testimonial sul territorio nazionale ed internazionale dei beni culturali calabresi. Per i vincitori anche un premio di 2.000 euro.

Il progetto Polopositivo, coordinato scientificamente da Angela Acordon, direttore del Polo Museale della Calabria, e da Nella Mari, storico d’arte,  è a cura di Melissa Acquesta e di Gemma-Anais Principe, con il supporto tecnico e logistico di Stefania Malerba e Marco Toscano.

Fonte: Ufficio stampa Polo Museale della Calabria

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti