Il riscaldamento globale causa il cambio del sesso dei rettili, nascono più femmine

Print Friendly, PDF & Email
Drago Barbuto, tra i rettili a rischio

Il riscaldamento globale ha anche impatto sul sesso dei rettili. Specie a rischio per mancanza di maschi.

Uno studio eseguito dall’Università di Canberra evidenzia che nascono più femmine in alcune spezie di rettili per colpa del riscaldamento globale. I ricercatori hanno scoperto perché alcuni rettili cambiano sesso sotto lo stress di caldo estremo, portando la prole a cambiare da maschio a femmina dentro l’uovo quando la temperatura sale i 32 gradi.

Si apre un nuovo approccio nel comprendere la selezione di genere negli animali. Il modello individuato potrà aiutare a gestire la biodiversità mentre i rettili si trovano sotto pressione a causa del cambiamento climatico.

Gli scienziati australiani hanno identificato una firma molecolare sensibile alla temperatura in una famiglia di geni che controlla l’espressione di molti altri geni. Lo spiega la responsabile dello studio Clare Holleley dell’Istituto di Ecologia Applicata dell’ateneo, sulla rivista Science Advances:

Il drago barbuto (Pogona barbata) ad esempio ha cromosomi sessuali simili agli uccelli, che determinano il genere a temperature normali. Ma in temperature alte gli embrioni con cromosomi sessuali maschili cambiano sesso e nascono femmine. Quando si arriva a una temperatura di incubazione di circa 36 gradi, il 100% della prole sarà femmina. Quindi possono essere maschi cromosomicamente in quanto i geni indicano che dovrebbero essere animali maschi, ma l’impatto della temperatura prevale e crescono come femmine pienamente funzionanti“.

Questo meccanismo opera anche in altri rettili, fra cui alligatori e tartarughe. Per la prima volta, lo studio spiega come ciò avviene. 

I ricercatori hanno esaminato tutte le molecole di acido ribonucleico (Rna) prodotte da draghi barbuti che erano funzionalmente femmine, anche se geneticamente erano maschi. Hanno comparato queste molecole con il Rna prodotto da normali maschi e normali femmine ed hanno scoperto una differenza. 

Holleley lo spiega:

Le femmine di sesso invertito producono un messaggio unico, con un Rna che trattiene una parte di sequenza, e di conseguenza il gene non produce una normale proteina. È uno specifico percorso molecolare e genetico che causa una determinazione del sesso dipendente dalla temperatura“.

I risultati dello studio permetteranno di comprendere quali specie sono a maggior rischio di estinzione a causa del riscaldamento globale.

 

Info: www.ansa.it

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti