San Gimignano: bene l’iniziativa San Gimignano Pass

Print Friendly, PDF & Email

 

L‘iniziativa del comune di San Gimignano, il biglietto integrato “San Gimignano Pass” che consente di visitare i tre Musei Civici e la Collegiata di San Gimignano con l’annesso Museo d’Arte Sacra, sta riscuotendo un buon successo. 

A partire dalla data di istituzione, 1 aprile 2017, infatti, il biglietto integrato è stato acquistato dal 19,8% (circa 15.500 Pass) dei visitatori, contribuendo all’aumento del 5,6% dei visitatori totali.

L’Amministrazione Comunale – afferma il Sindaco di San GimignanoGiacomo Bassi – è molto soddisfatta di questa intesa che ha consentito la creazione della San Gimignano Pass. Con un’unica operazione abbiamo raggiunto diversi risultati: la rappresentazione di una Città unita nella sua offerta culturale, la semplificazione dell’accesso alla visita del patrimonio culturale sangimignanese per gli acquirenti della San Gimignano Pass ed un ulteriore sconto nella bigliettazione che può incoraggiare molti visitatori ad aderire alla visita del vasto sistema museale della nostra Città”.

Nel dettaglio il “San Gimignano Pass”, consiste nell’acquisto di un biglietto scontato, con validità di due giorni e permette di visitare Torre Grossa, dove il 10 Agosto è stato inaugurato il progetto di video mapping“MedievalVertigo”; la Pinacoteca Comunale e il Palazzo Comunale; la Chiesa di San Lorenzo in Ponte, recentemente riconsegnata al pubblico dopo un’importante restauro ad opera dell’amministrazione comunale; il Museo Archeologico, la Spezieria di Santa Fina e la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea “Raffaele De Grada”; la Collegiata e il Museo d’Arte Sacra.

Inoltre, fino al 15 Ottobre, la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea “Raffaele De Grada” ospita la mostra fotografica di “Henri Cartier-Bresson”.

Il Costo “San Gimignano Pass” è di € 13,00 e consente  di evitare la fila nelle biglietterie dei singoli Musei.

Il Biglietto è il frutto di una sinergia tra le due realtà museali, quella civica e quella parrocchiale, con l’obiettivo di ampliare le possibilità di visita delle proprie sedi.

Fonte: Civita

Potrebbe interessarti:

Il Cammino delle Certose: la Certosa di San Lorenzo

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti