Sagre, gli appuntamenti nel Lazio durante i fine settimana di settembre

Print Friendly, PDF & Email

L’estate è alle battute finali ma non manca la scelta per una gita fuori porta nel reatino durante i primi week-end di settembre. Da Poggio Moiano a Sutri e tante altre località, le sagre sono protagoniste di questi giorni.

A Poggio Moiano, dal 1 al 3 settembre, arriva il Folk Sabina Festival. Una full immersion di tre giorni nella cultura della Sabina durante i quali il paese si trasforma in una grande vetrina delle eccellenze locali: gastronomia, musica, dialetto, teatro, giochi e balli popolari.

Cantalice festeggia il 2 e 3 settembre le strengozze: un piatto dagli ingredienti semplici e genuini, un particolare tipo di pasta fatta a mano e realizzata con acqua e farina e condita con pomodoro, aglio e “persa”, una pianta simile alla maggiorana che cresce proprio in questo territorio. Nel 2006 la Regione ha riconosciuto le “strengozze cantaliciane” come prodotto tipico tradizionale e le ha inserite nell’Elenco dei Prodotti Tipici Tradizionali dell’Arsial Lazio.

Sutri celebra la “regina”, il legume tipico del paese. La Sagra del Fagiolo, giunta alla 43esima edizione, è in programma a Sutri il 2-3 e il 9-10 settembre. La leggenda vuole che uno dei suoi primi estimatori sia stato Carlo Magno.

A Cretone arriva la sagra del ciammellocco dall’8 al 10 settembre. Si tratta di una ciambella tipica fatta con uova, farina, anice, limone e olio d’oliva della Sabina.

Ad Oriolo Romano, dal 15 al 17 e dal 22 al 24 settembre, il porcino è protagonista. I funghi porcini vengono serviti davvero in tutte le salse per celebrare una delizia già nota ai tempi degli Antichi Romani, i primi a chiamarli “suillus” per il loro aspetto massiccio.

Al fagiolo, o meglio “faciolo”, è dedicata la sagra nel week-end del 15-17 settembre a Fabrica di Roma. Dagli gnocchetti alle salsicce, fino alle cotiche e persino ai gamberi: gli ingredienti hanno un gusto inconfondibile che in comune hanno una cosa sola, il “fagiolo carne”.

Il borgo di Castel di Tora festeggia il 24 settembre con i suoi strigliozzi, un originale tipo di pasta lunga realizzata con farina di grano duro e condita con abbondante sugo al pomodoro. Gli strigliozzi sono il piatto tipico di uno dei borghi più belli d’Italia.

Fonte: Fuoriporta.org

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

laziosagre

Vai alla barra degli strumenti