Viaggiare col proprio bambino, i consigli per partire senza stress

Print Friendly, PDF & Email
viaggiare col proprio bambino

Gopili – il motore di ricerca viaggi che confronta tutti i mezzi di trasporto disponibili – ha elencato alcuni consigli e realizzato un’infografica su come viaggiare senza stress se si parte con i propri figli al seguito.

Treno, aereo, carpooling o autobus: Gopili ha pubblicato informazioni utili e consigli per ciascun mezzo di trasporto scelto.

Per i viaggi in treno, da sapere che per la fascia d’età 0-15 anni è sempre gratuito sui treni Italo, a patto che siano presenti un minimo di 2 persone (di cui almeno uno maggiorenne). Su Trenitalia i bambini da 0 a 3 anni viaggiano sempre gratis se non occupano un posto a sedere mentre dai 4 ai 15 anni è prevista una riduzione del 30-50% al biglietto base.
Le raccomandazioni sono di cercare sempre gli spazi dedicati al trasporto del carrozzino e posti a sedere vicino alle toilettes per qualsiasi “urgenza”. Il viaggio in treno permette inoltre di portare bagagli supplementari per portare tutti gli accessori utili per il bambino.

Se si decide di viaggiare col proprio bambino in bus, le compagnie Flixbus, Marino Autolinee mettono a disposizione tariffe ridotte per i più piccoli. Con Baltour si può avere la Card Giovani (0-26 anni) con sconti fino al 15%. Da 0 a 3 anni si deve viaggiare nei seggiolini di sicurezza omologati mentre tra i 10 e 14 anni si può viaggiare soli sui bus Flixbus previa liberatoria firmata dai genitori. Sui bus Marino si può viaggiare soli solamente dai 14 anni in su.
I seggiolini di sicurezza omologati devono essere portati dai genitori e, prima di un viaggio in bus, è opportuno verificare eventuali restrizioni su numero e dimensioni dei bagagli da trasportare.

Il viaggio in carpooling, offerto da Blablacar rappresenta un’ulteriore alternativa per viaggiare con il proprio bambino. I prezzi sono gli stessi per genitori e figli e i minori di 14 anni non possono viaggiare da soli senza una liberatoria dei propri genitori. Da verificare, prima della partenza, che il veicolo si possa equipaggiare con un seggiolino omologato e quale sia la sua capacità di traporto bagagli. Inoltre, verificare sempre i feedback rilasciati sul conducente dai precedenti passeggeri.

Per i viaggi in aereo molte compagnie applicano delle tariffe fisse per il biglietto dei più piccoli su voli nazionali e internazionali. Sulla maggior parte delle compagnie aeree, dai 2 anni in su si viaggia con le tariffe standard mentre il traporto dei seggiolini è gratuito. Le compagnie Meridiana e Vueling prevedono inoltre il servizio di accompagnamento per bambini che viaggiano soli.
Alcuni consigli forniti da Gopili sono consultare i regolamenti riguardo alle quantità di liquidi trasportabili per il proprio bambini e di portare una copertina in modo da alleviare la forte climatizzazione che potrebbe soffrire il bambino. Il documento di riconoscimento per il proprio bambino è sempre obbligatorio al momento del check-in.

Immagine incorporata 1

Fonte: Gopili

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Gopili

Vai alla barra degli strumenti