La Traviata di Verdi prodotta dall’Opera di Roma arriva al Teatro Colòn di Buenos Aires

Print Friendly, PDF & Email
Traviata di Verdi, Zeffirelli

A 10 anni dal grande successo avuto al Teatro dell’Opera di Roma, La Traviata di Verdi con la regia di Franco Zeffirelli va in scena al Colòn di Buenos Aires dal 12 al 20 settembre. L’opera è diretta da Evelino Pidò.

La Traviata di Verdi rappresenta una delle produzioni di maggior successo del Teatro dell’Opera e in questi 9 giorni festeggia un doppio anniversario: i 10 anni dalla “prima” di questo spettacolo nell’aprile 2007 proprio all’Opera, e i 160 anni dall’inaugurazione del Teatro Colòn di Buenos Aires, avvenuta il 25 aprile 1857 proprio con il capolavoro di Verdi.

Naturalmente sono sempre felice quando la “mia” Traviata gira il mondo – ha detto Franco Zeffirellima mi fa particolarmente piacere questa ripresa, a dieci anni dal debutto romano.  Per me è motivo di grande soddisfazione che una mia regia d’opera sia ospitata al Colón, un teatro geograficamente lontano, ma così vicino alla nostra tradizione e legatissimo al repertorio dell’opera italiana”.

Si tratta solo dell’ultimo di una lunga serie di rapporti tra l’Opera e il più importante teatro argentino, come ricorda Carlo Fuortes, sovrintendente del Teatro dell’Opera di Roma: “In particolare quando il Costanzi fu diretto da Emma Carelli, grande cantante e coraggiosa impresaria nei primi due decenni del Novecento. Allora gli spettacoli della stagione romana erano regolarmente ripetuti oltre oceano durante i mesi estivi, in una nazione che aveva fortissimi legami con la nostra cultura”. 

La regia e le scene di Franco Zeffirelli sono riprese rispettivamente da Stefano Trespidi e Andrea Miglio, e i costumi di Raimonda Gaetani da Anna Biagiotti. Nei ruoli principali cantano Ermonela Jaho (Violetta), Saimir Pirgu (Alfredo) e Fabián Veloz (Giorgio Germont).

Fonte: Ufficio stampa Teatro dell’opera di Roma

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Il Picnic di Pasquetta

Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi: proverbio applicato fino ad un certo punto, perchè guai a privare gli italiani del pranzo in famiglia in ...
Vai alla barra degli strumenti