“I Nipoti del Re di Spagna”, in mostra a Firenze l’ultimo acquisto delle Gallerie degli Uffizi

Print Friendly, PDF & Email
"I Nipoti del Re di Spagna" Gallerie degli Uffizi, Firenze

A Firenze le Gallerie degli Uffizi presentano al pubblico, attraverso la mostra “I Nipoti del Re di Spagna” dal 19 settembre al 7 gennaio, un nuovo prestigioso acquisto effettuato nel 2016: il dipinto di Anton Raphael Mengs (Aussig, 1728 – Roma, 1779) raffigurante Ferdinando e Maria Anna, due dei figli di Pietro Leopoldo di Lorena arciduca d’Austria e di Toscana e di Maria Luisa di Borbone, rappresentati all’interno di Palazzo Pitti.

Con questa esposizione la Galleria degli Uffizi ha voluto celebrare la recente acquisizione dell’opera che mette in luce l’ambito storico e artistico nel quale è stata dipinta. Mengs probabilmente non realizzò tutta l’opera nelle sale di Palazzo Pitti ma in quei luoghi sicuramente la progettò.

Ferdinando e Maria Anna vennero ritratti da Mengs sotto la richiesta del Re Carlo III di Spagna, nonno dei due principini nonché padre di Maria Luisa di Borbone. Il pittore di origine boema, infatti, aveva chiesto al sovrano spagnolo di potersi recare a Roma per studiare da vicino l’antichità e la grande pittura rinascimentale, in particolare Raffaello di cui porta il nome. Carlo III concesse a Mengs il viaggio a Roma a patto che venisse realizzato il dipinto dei due nipoti.

"I Nipoti del Re di Spagna" Gallerie degli Uffizi, Firenze

Anton Raphael Mengs (Usti nad Labem 1728 – Roma 1779)
Ritratto di Carlo III di Borbone, Re di Spagna (1716-1788)
1767-1769 circa
olio su tela
Firenze, Gallerie degli Uffizi, Galleria d’arte moderna di Palazzo Pitti

La mostra “I Nipoti del Re di Spagna” espone il famoso ritratto dei due infanti recentemente acquistato dalle Gallerie degli Uffizi, immortalati in una posa e in un taglio completamente diversi rispetto al ritratto più formale realizzato da Mengs, anch’esso esposto a Palazzo Pitti. In mostra, oltre al recente acquisto degli Uffizi, sono esposti in apertura anche ritratti dei nonni e dei genitori dei principini, di Francesco Granduca di Toscana – primogenito di Pietro Leopoldo di Lorena e Maria Luisa di Borbone (realizzati dal ritrattista ufficiale della corte fiorentina, Johann Zoffany) – e, in chiusura, gli autoritratti dei due pittori Mengs e Zoffany.

Il dipinto realizzato da Mengs, oggetto principale dell’esposizione, ritrae i due piccoli nipoti in abbigliamenti moderni, chiaramente indicati dalle tonalità verde e rosa dei loro vestiti. La leggerezza del ritratto, rispetto ai canoni più formali di quelli di corte, è rappresentata anche dal cappello piumato – da passeggio o da caccia – tenuto in mano dal maschio che indica così un’immagine di vita quotidiana.

"I Nipoti del Re di Spagna" Gallerie degli Uffizi, Firenze

Anton Raphael Mengs (Usti nad Labem 1728 – Roma 1779)
Doppio ritratto degli arciduchi Ferdinando (6 maggio 1769-1824) e Maria Anna (21 aprile 1770-1809) di Asburgo Lorena
1770-1771
olio su tela
Firenze, Gallerie degli Uffizi, Galleria Palatina

Le differenze con il ritratto più rigido e formale dei due infanti, sempre  per mano del pittore boemo, sono evidenti. Nel dipinto realizzato per il sovrano Carlo III di Spagna infatti i due principini compaiono in abito di corte spagnolo e con le insegne della regalità (il Toson d’Oro).

Anton Raphael Mengs (Usti nad Labem 1728 – Roma 1779)
Doppio ritratto dell’arciduca Ferdinando (Firenze, 6 maggio 1769-8 giugno 1824) e dell’arciduchessa Maria Anna (Firenze, 1 aprile 1770 – Neudorf, 1 ottobre 1809)
1770-1771
olio su tela
Madrid, Museo del Prado

L’acquisto del dipinto di Mengs rientra nell’ambito di un più ampio filone di ricerca, come spiega Eike D. Schmidt, Direttore delle Gallerie degli Uffizi: “Ne dobbiamo l’acquisto alla ricerca e alla passione di Matteo Ceriana, cui siamo grati anche per aver ideato, insieme a Steffi Roettgen, la selezione di opere a corollario: una deliziosa rassegna della ritrattistica infantile della famiglia di Pietro Leopoldo di Lorena che nello stesso tempo è anche una ricerca approfondita sull’attività di Mengs a Firenze”.

“I Nipoti del Re di Spagna” è quindi un’occasione per approfondire il grande interesse di Mengs per l’arte fiorentina e per guardare più da vicino la vita privata di Pietro Leopoldo, sovrano illuminato che, tra le altre cose, “aprì le Gallerie fiorentine al pubblico, intuendo per primo il ruolo fondamentale dell’arte per l’educazione e lo studio” – conclude Schmidt.

Credits: Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo; Gallerie degli Uffizi; Firenze Musei

A cura di
Matteo Ceriana, Steffi Roettgen

Mostra
I Nipoti del Re di Spagna. Anton Raphael Mengs a Palazzo Pitti

Sala delle Nicchie, Palazzo Pitti Firenze

19 settembre 2017 – 7 gennaio 2018

Info
www.gallerieuffizimostre.it

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti