Canada: a caccia di dinosauri e balene

Print Friendly, PDF & Email

Il Canada è un territorio immenso, che si estende dal confine con gli Stati Uniti fin oltre il Circolo Polare Artico.

Il primo ministro Mackenzie King una volta disse: “In alcuni Paesi c’è troppa storia, nel nostro c’è troppa geografia”, e in effetti questa è una nazione nella quale le grandi metropoli sono divise tra loro da migliaia di chilometri e dove la natura domina incontrastata.

Montagne innevate, sterminate foreste dal colore verde smeraldo e laghi dalle acque cristalline sono gli scenari canadesi entrati nell’immaginario di ogni viaggiatore.

E a dominare questa natura selvaggia sono loro, gli animali. Dagli orsi alle orche, dai lupi alle balene.

Ecco allora un itinerario canadese che porta a scoprire la costa del Pacifico, le cui acque ospitano numerosie grandi cetacei, e la visita del Museo Reale Tyrrell, dove sono esposti migliaia di fossili e gli scheletri rimontati di una quarantina di grandi dinosauri.

La Dinosaur Valley: Drumheller

Drumheller sarebbe un tranquillo e piccolo centro abitato sperduto nella vallata del Red  Deep River, se non fosse per la presenza di fossili di dinosauri che l’hanno resa famosa in tutto il mondo.

Circa 15 mila anni fa, al termine dell’ultima glaciazione, enormi dighe di ghiaccio si sarebbero rotte di colpo riportando in superficie strati di terreno sedimentati decine di milioni di anni prima, quando i dinosauri vivevano in questa zona acquitrinosa e tropicali. Da qui si spiega il rinvenimento dei vari fossili.

E tutto a Drumheller ricorda questa magnifica presenza. Dal più grande dinosauro del mondo, ricostruzione in fibra di vetro e acciaio alta 25 metri e larga 46, che riproduce in proporzioni ingrandite un T-Rex.

Per chi desidera invece trovarsi faccia a faccia con i resti fossili di questi rettili giganti, non deve perdersi una visita al Royal Tyrrell Museum of Paleontology, l’unico museo canadese interamente dedicato alla paleontologia, che si trova all’interno del Midland Provincial Park.

Il museo vanta circa 200 mila fossili e ospita una delle più grandi esposizioni di dinosauri al mondo, provenienti dall’era geologica del Cretaceo.

Il prezzo medio del biglietto si aggira sui 20 dollari.

Whale watching

Tra Seattle e Vancouver, nel Salish Sea, non mancano gli incontri ravvicinati con il mondo marino delle orche e delle balene.

A Vancouver Island, a bordo di uno dei tanti traghetti, è infatti possibile vivere questa straordinaria esperienza. Ed è lo stesso capitano del traghetto che annuncia all’altoparlante quando un branco di questi cetacei si sta avvicinando.

Arrivare a Vancouver Island non è poi così difficile. Basta attraversare lo Stretto di Georgia, dal paesaggio incastonato fra ghiacciai e delimitato da fiordi scoscesi.

Ovviamente i cetacei sono liberi e si muovo in un territorio vastissimo, perciò può anche capitare di non incontrarli. Il tutto dipende anche dalla stagione e dalle condizioni meteo.

A ogni modo, il periodo più adatto è tra maggio e giugno, quando in queste zone ricche di salmoni vengono a nutrirsi anche megattere, balenottere minori, focene e balene grigie.

 

Ulteriori informazioni al sito: www.lerevehouseadventure.com

Potrebbe interessare:

Alla scoperta del Canada tra meravigliosi parchi naturali e paesini da favola
Rafting sui fiumi più belli del mondo

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti