Italia-Francia, Franceschini: impegno comune per bonus cultura europea

Print Friendly, PDF & Email

Roma. Nell’ambito del vertice bilaterale Italo-Francese, il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, e il Ministro della cultura e della comunicazione della Repubblica di Francia, Françoise Nyssen, hanno approvato delle linee di azione  che impegnano i due Paesi a una piena collaborazione nella protezione internazionale del patrimonio culturale a rischio.

Così agli uomini del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale e ai caschi blu per la cultura italiani si potranno affiancare ora anche elementi provenienti da una rete francese di esperti nella difesa del patrimonio culturale.

“Anche la Francia, dopo la Germania, accoglie in modo favorevole la proposta italiana di prevedere una componente culturale all’interno della politica di difesa comune europea. La richiesta alla Commissione da parte dei governi di tre grandi Paesi europei” – ha dichiarato il Ministro Franceschini – “è un grande passo avanti verso l’istituzione di una struttura permanente per la tutela del patrimonio culturale in zone di crisi”.

Un risultato importante per l’Italia, che a partire dalla Dichiarazione di Milano del 2015 e dal G7 Cultura di Firenze, si è spesa con successo in ogni ambito per la difesa del patrimonio culturale mondiale.  

Nello stesso incontro, i due ministri hanno condiviso anche la volontà di promuovere, in sede europea, l’accesso alla cultura per i giovani cittadini europei con uno strumento analogo a un Erasmus culturale e alla 18App (introdotta in Italia).

Lo scorso luglio, infatti, il Ministro Nyssen aveva manifestato sincero apprezzamento per il nostro bonus Cultura, che finora ha visto 351.522 diciottenni registrati e 2.602.479 buoni fisici e on line validati.

Per un totale di 86.283.546 euro di spesa culturale, prevalentemente per libri (80%) e concerti (17%).

Così, alla base di questo modello, i due Paesi formuleranno una proposta ai Ministri della Cultura europei già nella riunione che si terrà a ottobre, a Francoforte, in occasione della Fiera del Libro.

“Italia e Francia sono l’una affianco all’altra per promuovere un bonus della cultura europeo” – conclude il Ministro Franceschini – “capace di rafforzare nei giovani europei il gusto per la cultura e il loro sentimento di appartenenza a una comunità”.

 

Fonte: Ufficio Stampa MiBACT

Potrebbe interessare:

Roma festeggia le Giornate Europee del Patrimonio culturale
Accordo Italia-Grecia su contrasto al traffico illecito del patrimonio culturale
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti