Premio Antonio Fogazzaro 2017: i vincitori

Print Friendly, PDF & Email

Proclamati i vincitori dei concorsi letterari della decima edizione del Premio Antonio Fogazzaro, che ha visto una partecipazione da record con oltre 630 racconti inediti, 84 i libri partecipanti al concorso di poesia edita e più di 400 i testi validi per la sezione Qualità del concorso di Microletteratura e social network.

Alla cerimonia di premiazione, svoltasi nella Villa Gallia di Como e condotta da Rossella Pretto, insieme al curatore del Premio Alberto Buscaglia, hanno presenziato Bruno Corda, Prefetto di Como, Maria Rita Livio, presidente della Provincia di Como, Maria Grazia Sassi, Consigliere della Provincia di Como, Diego Minonzio, direttore del quotidiano La Provincia e, tra i giurati, Gian Paolo Serino, Andrea Fazioli, Mario Santagostini e Laura Garavaglia.

Di seguito l’elenco dei vincitori suddivisi per categoria:

Premio Fogazzaro: tutti i finalisti

Racconto inedito

Il vincitore di questa sezione che aveva come tema “Uno, nessuno e centomila… la vita o la si vive o la si racconta”, è Ivan Sergio Castellani (Monza) con “Il nero è di rigore”, per aver dipinto, in modo elegante e convincente, un racconto in cui storia e letteratura si incontrano, dalle pagine biografiche di Pirandello ai suoi personaggi immortali, sullo sfondo nero del fascismo.

Seconda classificata, alla quale è andato il Premio Speciale “Nino Ratti”, Manuela Giacchetta (Ancona) con “I numeri di Anna Recanatini”, per aver suggerito che nei numeri che raccontano con fine umorismo e scrittura originale la vita di Anna Recanatini ci possiamo rispecchiare Tutti, Nessuno e Centomila.

Terzo, Massimo Daleffe (Bergamo) con “Fuliggine”, per la capacità di raccontare “la banalità del male” dell’Olocausto svelando con tagliente oggettività gli aspetti più quotidiani e marginali di una criminale complicità collettiva.

Poesia edita

Per la poesia edita in lingua italiana e dialetto la giuria composta da Maurizio Cucchi, Laura Garavaglia, Tiziana Piras, Mario Santagostini (Presidente) e Matteo Vercesi ha assegnato il primo posto ex aequo a Gaia Formenti (Milano) con “Poesie criminali” (stampa2009, 2016) e Francesca Serragnoli (Bologna) con “Aprile di là” (LietoColle, 2016).

A Gaia Formenti il merito di aver raccontato il male omicida senza alcuna retorica, fascinazione o tensione a realismi storicamente pregressi, tenendosi a una distanza che sfiora l’impersonalità.

Microletteratura e social network

La competizione più social della famiglia dei concorsi letterari del Premio Antonio Fogazzaro, il concorso di Microletteratura e Social Network, si è ispirato alla famosa dichiarazione di Luigi Pirandello “La vita o la si vive o la si racconta”.

La Giuria letteraria composta da Alberto Buscaglia, Rossella Pretto e Gian Paolo Serino ha assegnato il Premio “Qualità” a Salvatore Dario D’Angelo, alias Gelando Arido (Parma), per aver raccontato con indulgente ironia e una scrittura minimalista l’inetta quotidianità di un “uomo senza qualità”, somigliante a uno, nessuno e centomila.

Secondo classificato Emiliano Dominici, alias Memi Lioni (Livorno), per aver raccontato con una scrittura asciutta e precisa la scoperta della vita e della morte attraverso lo sguardo precocemente consapevole di un bambino che diventa dolorosamente adolescente.

Terza Stefania Vota (Battipaglia, SA), per lo stile surreale con il quale l’autrice racconta le vite plurime e scambievoli di Carneeossa, una creatura astratta e volubile che però tutti ci comprende.

 

Credits: il Premio Antonio Fogazzaro è patrocinato da MiBACT Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo; Regione Lombardia; Provincia di Como, Settore Cultura; Comune di Como; Camera di Commercio Como; Università degli Studi dell’Insubria; Accademia Olimpica di Vicenza; Comunità di Lavoro Regio Insubrica.

Per ulteriori informazioni: info@premioantoniofogazzaro.it – www.premioantoniofogazzaro.it

Facebook: facebook.com/PremioLetterarioAntonioFogazzaro              

            

Fonte: Ufficio stampa ELLECISTUDIO

Potrebbe interessare:

Premio Fogazzaro: gli incontri culturali di settembre tra letteratura e viticoltura del lago di Como
Nello spazio con la missione VITA un’opera di Pistoletto
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti