Arrivano gli Sciti al British Museum di Londra con gli oggetti trovati nel permafrost

Print Friendly, PDF & Email
Oggetto degli Sciti (Scythians with horses under a tree. Gold belt plaque. Siberia, 4th–3rd century BC.)

Esplora il loro mondo perduto e scopri lo splendore di quest’antica tribù nomade della Siberia, fino a gennaio.

Il British Museum di Londra presenta “Scythians: warriors of ancient Siberia”, in mostra fino al 14 gennaio 2018 per raccontare la storia dei formidabili guerrieri che vagavano le enormi pianure siberiane. 

Si tratta degli Sciti, la tribù nomade che fiorì tra il 900 e il 200 aC dalla patria in Siberia fino al Mar Nero e perfino al confine della Cina. I loro incontri con i Greci, gli Assiri e i Persiani sono stati scritti nella storia ma per secoli la traccia della loro cultura era stata persa, sepolta sotto il ghiaccio.

Fino ad ora. Le scoperte delle tombe antiche hanno scoperto anche una ricchezza di tesori sciti. Vestiti e tessuti, cibo e armi, gioielli d’oro spettacolari, sono stati trovati nel permafrost, conservati in ottime condizioni.

Ritrovati anche guerrieri e cavalli mummificati, che rivelano la verità sulle vite degli Sciti. Oggi gli scienziati e gli archeologi continuano a scoprire di più su questi guerrieri.

Scythians: warriors of ancient Siberia” narra la storia di una ricca civiltà attraverso genuini oggetti in mostra. Molti di loro sono prestiti dal Museo di Stato dell’Eremo a San Pietroburgo

Credits:

“Scyntians: warriors of ancient Siberia”
14 settembre 2017 – 14 gennaio 2018
British Museum
Gret Russell Street, Londra, WC1B 3DG

Organizzata con il State Hermitage Museum.

Orari

Ogni giorno tranne venerdì: dalle ore 10.00 alle 17.30
Venerdì: dalle ore 10.00 alle 20.30
(Ultimo ingresso 80 minuti prima della chiusura)

Biglietti

Intero £16,50
(Gratis per i bambini sotto i 16 anni)

Info

www.britishmuseum.org

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti