Stress da rientro vacanze? 7 consigli per evitarlo: gite fuori porta e coccole quotidiane

Print Friendly, PDF & Email

 

Il paese delle vacanze non sta lontano per niente:se guardate sul calendario lo trovate facilmente.

Occupa, tra Giugno e Settembre,la stagione più bella.

Ci si arriva dopo gli esami.Passaporto, la pagella.

Ogni giorno, qui, è domenica,però si lavora assai:

tra giochi, tuffi e passeggiate non si riposa mai.

(Gianni Rodari)

Settembre è arrivato e si sta portando via gli ultimi strascichi d’estate. Le vacanze sono finite ormai per milioni di italiani e per altrettanti stanno terminando in questi giorni. Biglietti alla mano e valigie in macchina quindi, pronti per rituffarsi nella routine: lavoro, casa, figli, palestre, giri in banca e posta. E così si rischia di imbattersi, aprendo la porta di casa, nel nemico temuto: lo stress, quella improvvisa condizione di disagio, spossatezza e depressione che sopraggiunge al relax del meritato riposo. Un malessere in cui rischiano di incorrere soprattutto coloro che tornano al lavoro dopo una lunga pausa. Ben 7 italiani su 10 in qualche modo ne soffrono, secondo uno studio dell’Osservatorio San Pellegrino.

Meglio calmarsi dunque, e riflettere sul fatto che ci sono mille motivi e altrettanti modi per partire col piede giusto e riaffrontare il ritorno alla quotidianità con positività e ottimismo e senza troppi shock.

Ecco alcuni consigli per affrontare il rientro in città senza stress e combattere la ‘depressione post vacanza’.

• Anticipare il rientro

Non c’è nulla di peggio che far finire le vacanze il giorno prima del rientro a lavoro. La tentazione è forte e ci fa mettere in viaggio poche ore prima di svegliarsi per tornare in ufficio. Ma questa prassi per cercare di prolungare il più possibile e fino all’ultimo momento le vacanze non fa altro che provocarci un forte trauma. Meglio allora rientrare a casa due giorni prima, posare e disfare con calma le valige, approfittarne per rientrare in confidenza con la propria città, con i ritmi, con la riapertura dei negozi, fare la spesa, riempire il frigo e preparasi una gustosa cenetta, rilassarsi in casa propria e riprendere pieno possesso mentale di quello che si dovrà affrontare da lì in avanti.

• Pianificare weekend relax e gite fuori porta

Crete senesi

Niente paura se le vacanze estive sono finite, ci sono sempre gli stacchi invernali. Magari sono più brevi, ma meglio ancora, perché fanno staccare la spina quando si è più stanchi. Allora quale modo migliore che prendersi 1 o 2 giorni di ferie, attaccandoli a un weekend o a un ponte per avere una bella manciata di ore da trascorrere con la persona amata, con la famiglia, gli amici o, perché no, da soli, in totale relax.

Un weekend in collina, una scappatella enogastronomica alla scoperta dei sapori italiani, una due giorni all’insegna di trekking o ciclyng, sci, snowboarding in montagna oppure un weekend di aria pulita e relax al mare. Ci sono tantissime opportunità di sfruttare appieno il nostro bel Paese. E perché no, tante offerte di compagnie low cost che ci accompagnano nelle splendide capitali europee.

Alcuni esempi di weekend e gite:

Weekend sul lago Maggiore

Weekend a Lisbona

Itinerari del vino in Catalunya 

Enotour nelle Marche

Weekend a Todi nella terra di Jacopone 

• Concedersi brevi soggiorni benessere tra coccole di terme e spa

Un ottimo modo per allontanare lo stress è quello di concedersi una sana dose di coccole, pronte a riportarci indietro ai ‘giorni felici’ delle vacanze d’estate, in uno dei tanti centri benessere e spa presenti su tutto il territorio italiano. Centri che si avvalgono in tutte le regioni di preziose fonti di acque termali, che aiutano spirito e corpo a rigenerarsi: docce emozionali, bagni caldi e distensivi, massaggi antistress, fanghi termali, cromoterapia.

Esistono terme a pagamento e terme gratuite (come le Terme di Saturnia ‘le Cascate del Mulino’ e le Terme di Petriolo in Toscana, le Terme libere delle Masse di San Sisto nel Lazio, le terme di Sorgeto a Ischia, le Terme di Cerchiara in Calabria). Niente scuse quindi. Centri benessere sono disseminati in tutte le regioni italiane, da Nord a Sud, ricche di acque sulfuree pronte a riportare in vita qualsiasi malato di stress da rientro.

Ecco le terme più belle e un’idea weekend benessere:

Le Terme naturali più belle d’Italia 

Le 10 spa più belle d’Italia 

Weekend benessere sulle rive del Lago di Garda 

• Concedersi pause cultura in giro per la propria città

Vivere in città può essere faticoso e frenetico, ma altrettanto allettante e divertente se si pensa al mare di stimoli che offre: eventi, spettacoli, mostre, oltre che splendidi musei da visitare. E con la fine dell’estate arrivano anche i grandi cartelloni e le grandi e piccole mostre pronte ad arricchire i sabati e le domeniche pomeriggio. E per chi vive fuori, è sufficiente prendere un biglietto del treno (spesso Trenitalia organizza in convenzione con gli organizzatori di mostre ed eventi biglietti a prezzi convenienti e sconti) e partire alla volta dei mille musei, delle Accademie, degli spazi mostra di Roma, Torino, Firenze, Milano, Bologna. Ogni città con una propria offerta culturale. Rinfrancati anima e spirito, lo sarà anche il corpo.

Ecco alcuni esempi:

A Milano arriva l’arte ribelle degli artisti sessantottini 

A Perugia i polittici astratti di Hans Hartung

• Fare lunghe passeggiate alla scoperta degli angoli nascosti della propria città

Quante volte la fretta, la routine quotidiana, la voglia di fuggire e l’abitudine ci hanno impedito di concentrarci sulle meraviglie che ci circondano, quelle più vicine a noi? A volte proprio quelle sotto casa? Le città e i paesi in cui viviamo sono colmi di angoli nascosti, stradine che non vediamo e non conosciamo, piccoli musei che custodiscono capolavori che ignoriamo. Bar e ristorantini caratteristici dove è possibile sedersi con un amico per chiacchierare e raccontarsi la giornata. Il consiglio allora è procurarsi una guida delle cose insolite da visitare nella propria città, mettersi scarpe comode e perdersi tra mille scoperte.

Ecco un esempio di cose insolite da fare:

Milano: le 10 cose da non perdere

5 cose di Bernini da vedere a Roma 

‘Forse non tutti sanno che in Italia…’, aneddoti e curiosità sul volto nascosto dello stivale

5 cose insolite da fare a Roma 

• Concedersi coccole gastronomiche

Della vacanza conserviamo il ricordo di fantastiche cene di pesce in riva al mare? Perché non portare avanti la tradizione estiva allora. Una cena gourmet in un ristorante stellato piuttosto che un serata in compagnia in una rinomata trattoria cittadina. Il cibo è rilassante, stare in compagnia fa sorridere e dimenticare lo stress. Chi mangia è felice (e magari per qualche ora dimentica il fatto di essere stato ri-catapultato nella routine quotidiana) e ha l’opportunità di assaporare piatti tipici o eleganti sentendosi coccolato.

I 12 ristoranti con vista sull’arte

Sicilia, tutte le sagre del cibo durante l’anno

Coda alla vaccinara, la rivincita della cucina romana 

I migliori ristoranti giapponesi a Roma e Milano

• Un po’ di sano shopping terapeutico

Family carrying shopping bags in mall

Coccolarsi vuol dire anche concedersi degli acquisti, anche non preventivati. Lo shopping, si sa, è terapeutico e aiuta a digerire il fatto che una nuova stagione di lavoro e studio sta ripartendo. Meglio allora farla ripartire con un nuovo e raggiante capo indossato!

L’autunno e l’inverno passeranno così piacevolmente in un batter d’occhio…e non dimenticate, tra un weekend fuori porta e un massaggio termale, di iniziare a programmare le vacanze per la prossima estate.

 

Fonti: Ansa, Ospedale San Raffaele, Osservatorio San Pellegrino

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti