Teatro dell’Opera di Roma: Le jeune homme et la mort con la Abbagnato

Print Friendly, PDF & Email

Eleonora Abbagnato, etoile di Palais Garnier, direttrice della Compagnia del Teatro dell’Opera di Roma, dall’8 al 14 settembre si esibisce al Costanzi in ‘Soiree Roland Petit’ comprendente, accanto a ‘Le jeune homme et la mort’ che la Abbagnato in coppia con l’etoile dell’Opera di Parigi Stephane Bullion, estratti da, ‘L’Arlesienne’ e ‘Carmen’.

Un mese dedicato alla bellezza, alla delicatezza, alla grandissima danza. Per la prima volta nella storia del Teatro dell’Opera, forse solo una parentesi negli anni ’70, la stagione del Costanzi apre con un balletto, ‘Don Chisciotte’, nella versione di Baryshnikov, in cartellone dal prossimo 15 novembre. 

Sono particolarmente legata a Roland Petit – racconta Eleonora Abbagnato – danzai ‘Le jeune homme et la mort’ a 19 anni. Ma prima Roland mi aveva scelta, per il ruolo di Aurora bambina nella sua ‘Bella addormentata’. Da quel giorno non ci siamo lasciati. Un maestro che ancora sento vicino“.

Luigi Bonino, straordinario interprete del Ballet National de Marseille, diretto da Roland Petit, si occupa da anni della ripresa delle creazioni del maestro francese. “All’Opera di Roma mi sento come a casa -dichiara- tra i danzatori c’è entusiasmo, giovinezza, voglia di apprendere e imparare. È bello vederli crescere e lavorare con loro”.

Tra i protagonisti della ‘Soiree Roland Petit’, l’etoile ospite Natasha Kusch accanto ai primi ballerini e solisti dell’Opera di Roma, Rebecca Bianchi, Claudio Cocino, Michele Satriano, Claudio Coviello, Susanna Salvi.

A settembre un altro grande appuntamento al Teatro dell’Opera di Roma con Tersicore. In calendario dal 20 al 24 settembre ‘Giselle’.

Fonte: AdnKronos

Potrebbe interessarti:

Al via a Roma la quarta edizione del Celebrity Fight Night
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti