Terremoto di magnitudo 8,2 in Messico

Print Friendly, PDF & Email

 

Un terremoto di magnitudo 8,2 gradi  ha colpito la scorsa notte il Messico. In precedenza il Servizio Sismologico Nazionale aveva stimato la magnitudo del terremoto in 8,4. 

Si tratta della scossa “più forte e di maggior magnitudo degli ultimi cento anni“, ha precisato il presidente  Enrique Pena Nieto, confermando che finora si registrano “cinque morti”. A destare maggiore preoccupazione in queste ore sono le repliche più che l’allerta tsunami.

Il governatore dello Stato di Tabasco, Arturo Nunez, ha detto che uno dei bambini è morto in seguito al crollo di un muro, mentre l’altro è un neonato deceduto in ospedale in seguito al blackout: il neonato era collegato al respiratore automatico.

Le altre tre vittime sono state registrate a San Cristobal de las Casas, nello Stato del Chiapas. 

Nel frattempo è stato Diramato l’allerta tsunami sulla costa occidentale di Messico, Ecuador, Nicaragua, Panama, Guatemala, Honduras, El Salvador e Costa Rica. 

Città del Messico è rimasta senza elettricità in seguito al terremoto. L’epicentro del sisma è stato registrato a 165 chilometri da Tapachula, al largo delle coste dello stato meridionale del Chiapas, ad una profondità di 35 chilometri. Anche se distante dalla capitale, numerose persone hanno abbandonato le case e sono scese in strada al buio.

Un albergo nello Stato di Oaxaca, nel sud del Messico, è crollato a causa del violento terremoto che ha colpito il Paese. L’hotel si trovava nella località di Matias Romero. Secondo il presidente Pena Nieto, non ci sono vittime.

Il forte terremoto ha scosso l’Angelo dell’indipendenza, lo storico monumento che si trova sul ‘Paseo de la Reforma’ nella capitale, della quale è uno dei simboli. La colonna, che è stata eretta nel 1910, è crollata durante il terremoto del 1957. 

Il sisma è avvenuto alle 6:49 italiane nell’oceano Pacifico, lungo le coste del Messico nella zona vicina al Chiapas. La profondità è stimata in 72 chilometri, abbastanza da provocare effetti in superficie, come uno tsunami. Il meccanismo che ha generato questo terremoto, ha osservato il sismologo Alessandro Amato, dell’Ingv, è legato alla placca oceanica che spinge sotto quella continentale americana.

Fonte: ANSA

Potrebbe interessarti:

Italy for Movies: nasce il cine-portale per turisti e produzioni cinematografiche
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

groningen, città della musica

Groningen, la città della musica

Groningen, vivace cittadina universitaria nel nord dell’Olanda, è nota anche come città della musica per i suoi tanti eventi durante l’anno. Su tutti il festival ...
Vai alla barra degli strumenti