Al Circo Massimo riapre il mercato di San Teodoro

Print Friendly, PDF & Email

Roma. Riapre il punto vendita del mercato contadino di Roma Capitale, dopo l’aggiudicazione della gara a Coldiretti.

Per questa ‘rinascita’ si deve ringraziare “l’impegno degli agricoltori di Campagna Amica per far vivere a romani e turisti una esperienza unica con le autentiche tradizioni enogastronomiche locali direttamente dai contadini, allevatori e pastori”.

E’ quanto ha affermato la Coldiretti all’inaugurazione, al Circo Massimo, del nuovo mercato degli agricoltori di Campagna Amica che, aggiudicandosi la gara del Comune di Roma, sono rientrati nel punto vendita dove già operavano in gestione provvisoria e da dove erano stati sfrattati in attesa di espletamento delle procedure di gara pubblica.

“Riapre San Teodoro e riapre come Mercato dei produttori agricoli e degli allevatori. Questa riapertura è anche un segnale di un percorso trasparente e imparziale. Un immobile pubblico assegnato con un bando in soli cinque mesi. Abbiamo voluto fortemente che in questi spazi proseguisse un’esperienza tanto apprezzata da romani e anche dai turisti, che ogni fine settimana possono scoprire quanto sia ricca la biodiversità del nostro territorio. Con l’adozione del Regolamento per i Farmer’s Market vogliamo che questa esperienza si diffonda in tutti i Municipi della Capitale”, dichiara la Sindaca di Roma Virginia Raggi.

Il nuovo mercato a chilometri zero apre con più aziende (68 banchi rinnovati anche nel design), all’insegna della biodiversità con i prodotti certificati a denominazione di origine IGP o DOP e riconosciuti nell’elenco dei prodotti tradizionali.

Il fagiolo cannellino di Atina, il peperone di Pontecorvo, il carciofo di Campagnano, le nocciole dei Monti Cimini, le salsicce di maiale nero dei Monti Lepini, la coppa reatina e la porchetta romana, il tartufo di Campoli Appenino e le coppiette di suino, l’olio extravergine della Sabina, il pan giallo sono solo alcuni dei prodotti che si potranno acquistare.

Non manca poi lo spazio alla solidarietà con le aziende danneggiate dal terremoto. Al fianco delle 68 aziende agricole, 12 in più rispetto al passato, sono presenti imprese dei territori di Lazio, Umbria, Abruzzo e Marche colpiti dal sisma l’anno scorso.

Un ruolo importante avrà la formazione con la fattoria didattica, gli agrichef, i tutor dell’orto, le agritate”. Il mercato si svolgerà con cadenza settimanale, ogni sabato e domenica (8-15 orario invernale dal 1 novembre/30 aprile; 8-19 orario estivo 1 maggio/31 ottobre) tutto l’anno e nelle giornate di festività nazionali e locali.

 

Fonte: Ufficio Stampa Comune Roma e Ansa

Potrebbe interessare:

6,7,8 ottobre 2017: cosa fare a Roma nel weekend
Da non perdere: 8 Food Festival in programma ad Alabama
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti