Camminata tra gli olivi, la prima giornata nazionale alla scoperta della cultura dell’olio

Print Friendly, PDF & Email

Eventi, luoghi e percorsi con il paesaggio e l’olio d’oliva sono i protagonisti della prima giornata nazionale “Camminata tra gli Olivi”, promossa dalle Città dell’Olio per domenica 29 ottobre 2017 in oltre 121 Comuni italiani.

Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Sardegna, Sicilia, Puglia, Toscana, Trentino, Umbria e Veneto, sono le 18 le Regioni coinvolte.

Dal Trentino alla Sicilia, centinaia di esperienze inedite con la passeggiata dedicata a famiglie e appassionati alla scoperta del patrimonio olivicolo italiano attraverso paesaggi legati alla storia e alla cultura dell’oro verde.

Ogni Comune ha infatti selezionato un tragitto tra gli olivi con caratteristiche uniche dal punto di vista storico e ambientale, che si conclude in un frantoio, un’azienda olivicola o un palazzo storico dove ai partecipanti sarà offerta una degustazione di pane, olio e prodotti tipici.

LCamminata tra gli Olivi è un’occasione per ristabilire un legame tra i cittadini e la propria terra, un modo per far conoscere il paesaggio di una grande civiltà millenaria e per far scoprire ai tanti appassionati della cultura enogastronomica del nostro paese i territori di origine del prodotto attraverso gli alberi di olivo e gli uomini che lo custodiscono.

L’iniziativa è quindi anche un modo attuale di promuovere il turismo dell’olio puntando sul patrimonio indissolubile dei nostri territori, un valore che dovrà costituire ricchezza per le future generazioni, proprio nell’anno, il 2017, che l’ONU ha dichiarato Anno Internazionale del Turismo Sostenibile.
Credits: l’iniziativa si svolge con l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo a cui si aggiungono anche le adesioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero dell’Ambiente.

Info e itinerari su: www.camminatatragliolivi.it
 
Fonte: Ufficio Stampa Marte Comunicazione

Potrebbe interessare:

Sapori d’autunno: i funghi
Halloween in Liguria: tra streghe e zucca
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti