Milano, al Polo Museale della Lombardia aperture straordinarie per il Cenacolo

Print Friendly, PDF & Email

 

Dal 15 ottobre, il Polo Museale della Lombardia estende alle ore serali, per otto domeniche, le visite al Cenacolo Vinciano di Leonardo. L’iniziativa prevede anche tre aperture straordinarie infrasettimanali dedicate ai detenuti delle strutture penitenziarie lombarde.

Il Museo, per esigenze di conservazione della preziosa e delicata opera, può accogliere un numero limitato di visitatori ogni giorno ed è pertanto costantemente sold-out. JTI Italia consente – grazie a un nuovo accordo di valorizzazione – una soluzione in grado di salvaguardare la conservazione dell’opera aumentando temporaneamente la fruibilità del sito museale.

JTI Italia permette di ampliare per alcune domeniche di ottobre, novembre e dicembre 2017, l’orario di apertura del Museo, accogliendo circa 3.000 visitatori in più rispetto a quelli che normalmente possono avere accesso; questo, nelle giornate in seguito elencate, rimane aperto sino alle ore 22,00 (ultimo ingresso ore 21,45), anziché fino alle 19,00, come di consueto:

15 ottobre, 22 ottobre, 29 ottobre, 5 novembre (ingresso gratuito), 12 novembre, 19 novembre, 26 novembre, 3 dicembre (ingresso gratuito).

Solo una parte dei posti disponibili può essere acquistata tramite prenotazione e prevendita, ai seguenti canali: call center (02/92800360) per un massimo di 5 biglietti per
prenotazione.

Metà degli ingressi disponibili sono messi in vendita presso la biglietteria del Museo, dalle ore 14,00 del giorno stesso.

Grazie alla collaborazione con il Provveditorato Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria della Lombardia, tre aperture straordinarie infrasettimanali (dalle ore 19.30 alle 21.30) verranno dedicate alle strutture carcerarie lombarde, per favorire l’accessibilità dell’opera di Leonardo anche a chi non ne avrebbe l’opportunità.

Fonte: Polo Museale della Lombardia

Potrebbe interessarti:

Dal 20 al 26 novembre, al via la prima di “Milano Music Week”

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti