Galline: dalla moda vip al palco di Trento

Print Friendly, PDF & Email

Trento. Domenica 22 ottobre, il capoluogo trentino sarà la vetrina della più importante rassegna nazionale dedicata alle galline.

Polli ornamentali tra i più belli che si possano vedere, tutti caratterizzati da un gran ciuffo attorno alla testa e in alcuni casi anche da piume che calzano le zampe, si contenderanno il secondo titolo nazionale delle più belle galline tra le belle 350 contendenti.

Da quando è diventata una moda, non sono poche le celebrità che dichiarano di tenerle in giardino, come l’attrice Tiffany Tissens (Bayside School, White Collar) o la top model brasiliana Gisele Bündchen. Aumentati pure gli allevatori, in particolare quelli delle cosiddette razze ciuffate.

“Gli allevatori di queste razze ornamentali stanno crescendo di anno in anno anche in Italia” – dichiara Marcello Bertoli, vicepresidente del Club – “anche se siamo molto distanti dai livelli degli altri paesi europei o degli Stati Uniti”. 

Si chiamano Moroseta, Padovana dal gran ciuffo, Olandese ciuffata, Appenzeller Spitzhaube, Sulmtaler, Polverara e sono tutte animali docili, che hanno come unico scopo quello di rallegrare il giardino e, cosa non da poco, di dare buone uova.   

             

Galline le cui piume possono essere lisce, setose oppure ricce, in una vasta gamma di disegni e colorazioni. Anche se, a dire il vero, pare che quest’anno vada di moda il bianco. “Soprattutto nelle Moroseta nane prevale il bianco,” afferma Enrico Cecchin, presidente del più importante Club italiano di allevatori, il Club italiano della Moroseta e delle razze ciuffate, “inoltre quasi la metà dei soggetti in esposizione è di razza nana. Si tratta di una miniaturizzazione delle razze grandi promossa soprattutto dagli olandesi a partire dalla seconda metà del Novecento”.

Nel corso della rassegna, per la prima volta in Italia, saranno presenti anche le Showgirl, una varietà di Moroseta dal collo nudo, e le Silkie americane che attrici come la statunitense Tori Spelling non esitano a portarsi a passeggio sottobraccio.

Tutto è pronto a Trento per la sfida, dove quattro giudici internazionali eleggeranno le reginette. Il fine dell’iniziativa è comunque quello di salvaguardare quelle razze che altrimenti sarebbero destinate all’estinzione, oltre a divulgare una cultura di protezione e di cura per gli animali.

Ulteriori info al sito: www.clubitalianomoroseta.it

 

Fonte: Ufficio Stampa P&G – Relazioni Pubbliche

Potrebbe interessare:

I consigli per chi si mette in viaggio insieme al proprio animale domestico
Autunno: tempo di castagne
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti