Le Gole del Sagittario, meraviglia abruzzese

Ad Anversa degli Abruzzi si trova la Riserva Naturale Regionale delle Gole del Sagittario, una delle aree naturalistiche più importanti d’Italia e d’Europa.

In provincia dell’Aquila, è possibile ammirare uno spettacolo straordinario: un canyon, scavato dalla millenaria erosione delle acque del fiume omonimo, che è divenuto “un tappeto color smeraldo”, attorniato da boschi a pareti rocciose e boschi, sotto lo sguardo delle montagne abruzzesi.

Le Gole del Sagittario grazie a ciò ospitano una fauna variegata. Oltre ai picchi, merli, rondini e l’aquila reale, è possibile (anche se molto meno frequente) avvistare anche l’orso marsicano o lepri, lupi, caprioli e cervi.

Le Gole, oggi Oasi WWF

“L’area delle gole si estende dalla diga di San Domenico, nei pressi di Villalago, fino a Cocullo, sempre in provincia de L’Aquila. Ai margini del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise”.

Uno dei percorsi più suggestivi è quello ad anello che parte dal borgo di Anversa degli Abruzzi, nel cuore della Riserva delle Gole del Sagittario, e che porta sulle orme del pittore Escher.

Il maestro olandese, noto per le litografie e per le incisioni, fu estasiato dell’Italia e in particolar modo dell’Abruzzo, scoperto una prima volta nel 1928. 

Il percorso consta di 7 chilometri con dislivello di circa 350 metri (itinerario adatto a persone mediamente allenate ed equipaggiate).

 

Indicazioni sentieristiche CAI

“Il sentiero geologico n. 18 CAI parte dalle Sorgenti del Cavuto, poste a quota 500, fino al piccolo borgo di Castrovalva. Il sentiero si inerpica sino alla strada asfaltata che reca al paese (all’incrocio con la Strada Regionale 479)

Giunti al bivio è possibile proseguire sul lato destro verso il Sentiero degli Aceri per raggiungere il Sentiero Floristico; in alternativa è possibile procedere seguendo la strada per Castrovalva per raggiungere il Colle San Michele dove si erge l’omonima chiesetta (quota 802).

Il ritorno al punto base del Giardino Botanico è reso possibile da un altro sentiero che si imbocca dal cimitero del paese (quota 810) per avviarsi sul sentiero n. 19 CAI, che chiude un itinerario disposto in modo anulare.

L’intero percorso ad anello è percorribile in circa 3 ore, mentre l’ascesa dal Giardino Botanico al Colle San Michele può essere coperta in circa un’ora e mezza di marcia”.

Come raggiungere le Gole

In auto: la Riserva è raggiungibile in automobile uscendo al casello di Cocullo dell’autostrada Roma-Pescara A25 e proseguendo fino al paese di Anversa degli Abruzzi

In autobus: coi mezzi dell’ARPA, partenze da Sulmona e partenze da Roma per Sulmona e Scanno.

In treno: da Roma Tiburtina a Sulmona

 

Informazioni utili al sito della Guida Ambientale Escursionistica AIGAE

Potrebbe interessare:

Borghi italiani in vendita sul web
In cammino: 4 percorsi da non perdere se amate il trekking

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Agromafie, in Italia è un business

“Il termine agromafie è riduttivo, così come lo è quello di ecomafie: anche la criminalità agroalimentare è una criminalità di impresa che si serve dei ...
Vai alla barra degli strumenti