“Passioni visive” in mostra a Pistoia

Print Friendly, PDF & Email

Pistoia. Fino al 7 gennaio 2018, Palazzo Fabroni ospita la grande mostra “Passioni visive” dedicata allo scultore protagonista del Novecento, Marino Marini.

Una retrospettiva che vuole riportare in auge il talento di Marini, da sempre valorizzato all’estero ma poco in Italia.

Forte fu il suo successo oltreoceano negli anni del Dopoguerra, quando fu, insieme ad Afro, il primo artista italiano ad acquisire un credito non effimero, grazie soprattutto all’entusiastica adesione che diede alla sua arte un mercante tedesco espatriato a New York, Curt Valentin.

Addirittura nel 1949, Peggy Guggenheim acquistò da lui la scultura dell’uomo a cavallo, battezzata poi l’ ”Angelo della città”, che fu collocata poi come a guardia del giardino della residenza di Palazzo Venier dei Leoni a Venezia.

Altro successo vennero poi fu la partecipazione alla “Twentieth Century Italian Art”, mostra organizzata dal MoMA di New York, dove presentò la doppia figura del cavallo e cavaliere, forse la sua creazione più nota.

Dieci sono le sezioni della mostra pensate per dare pieno conto della ricerca plastica di Marino Marini: tutte caratterizzate dal raffronto tra le opere dello scultore pistoiese e quelle di altri grandi del passato o di suoi contemporanei.

Dai busti degli esordi ai canopi etruschi e busti rinascimentali, dai perturbanti primi grandi “Cavalieri” dei secondi anni Trenta ai nudi femminili, fino ai cavalieri. 

 

Credits: A cura di Barbara Cinelli, Flavio Fergonzi. La mostra, promossa dalla Fondazione Marino Marini e dal Comune di Pistoia, è realizzata in collaborazione con la Cassa di Risparmio di Pistoia e della Lucchesia, con la Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e con la Camera di Commercio di Pistoia.

Informazioni utili:

“Passioni visive”

Palazzo Fabroni, Pistoia

dal 16 settembre 2017 al 7 gennaio 2018

Sito: www.fondazionemarinomarini.it

 

Fonte: Ansa

Potrebbe interessare:

In arrivo a Bologna la “Mostra sospesa” sulla pittura messicana
L’arte ‘ridicola’ di Arcimboldo in mostra a Roma
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti