Riapre il bacino di Marsiglia

Print Friendly, PDF & Email

È tornato operativo lo scorso 24 ottobre  il bacino di carenaggio più grande del Mediterraneo. Si tratta del bacino 10, gestito da Chantier naval de Marseille, fondata nel 2010 dai cantieri San Giorgio del porto di Genova. Si è cominciato con la manutenzione programmata di una nave da crociera MSC, a cui sono seguite due navi Costa alla fine di novembre e all’inizio di dicembre.

Lungo 465 metri e largo 85, il maxi bacino può ospitare tutte le tipologie di mezzi navali – navi da crociera, tanker, navi cargo, ro/ro, portacontainer e piattaforme off-shore – inclusi quelli di lunghezza superiore ai 270 metri.

La disponibilità del Bacino 10 segna un punto di svolta nelle attività di Chantier Naval de Marseille che ora può diventare il punto di riferimento nell’area del Mediterraneo per le riparazioni navali per tutti gli armatori e per mezzi navali anche di grandi dimensioni, in sinergia con i nostri cantieri di Genova” afferma Ferdinando Garrè, amministratore delegato di San Giorgio del Porto, azionista di Chantier naval de Marseille, in qui è entrata l’anno scorso anche Costa Crociere con una quota del 33,3%.

I lavori per rimettere in funzione il bacino 10 (uno dei tre con i quali opera il cantiere di Marsiglia) erano iniziati a metà 2013. L’azienda investirà cargpaltri 10 milioni di euro per aumentare l’efficienza della struttura.

Fonte: ANSA

Potrebbe interessarti:

Le dighe in Amazzonia possono avere terribili conseguenze

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti