South Australia: cresce il turismo

Print Friendly, PDF & Email

Il turismo in South Australia è un settore in forte crescita, e una priorità economica dello Stato che ha come obiettivo 8 mld di dollari australiani dai flussi turistici entro il 2020.

La crescita record degli arrivi segna, al momento attuale, entrate per 6.3 mld di dollari australiani e 5.400 nuovi posti di lavoro, il livello più alto di tutta l’Australia.

Il South Australia si è rivelato particolarmente forte negli ultimi due anni con un incremento del 9,6% della spesa turistica che, per la prima volta, ha sorpassato il miliardo di dollari.

Per un’analisi dei numeri in prospettiva, la spesa turistica rappresenta il primo parametro a livello nazionale per determinare la salute del turismo in South Australia, il fulcro del South Australian Tourism Plan 2020. La spesa dei turisti in South Australia è cresciuta del 47% dal 2007, totalmente in linea con la percentuale nazionale che si attesta sulla sulla stessa cifra.

SA Tourism Plan 2020 ha come obiettivo strategico attrarre un alto numero di “cacciatori di esperienze” che massimizzino l’impatto del flusso turistico sull’economia dello Stato, e i risultati ottenuti spingono gli sforzi sempre più in questa direzione. Lo scopo della strategia turistica del South Australia è attrarre quei turisti che vogliano rimanere più a lungo nel Paese, visitare l’intera regione e spendere in esperienze turistiche e servizi correlati.

La crescita del 9,6% degli ultimi anni è il quattrodicesimo risultato positivo consecutivo per il South Australia, favorito anche da una maggiore accessibilità aerea. Negli ultimi due anni ben tre compagnie aeree internazionali hanno infatti inaugurato voli diretti. A maggio 2016, Qatar Airways ha reso operativa la rotta su Adelaide. A dicembre 2016, China Southern Airlines ha iniziato a volare non stop da Guangzhou, mentre a giugno 2017 Fiji Airways ha introdotto voli da Nadi.

Da ottobre 2017, Air New Zealand ha cominciato a utilizzare il nuovo aeromobile Dreamliner garantendo oltre 400 nuovi posti a settimana e a migliorare i collegamenti tra la capitale del South Australia e la costa occidentale degli Stati Uniti. Al 1° luglio 2017, i voli internazionali per Adelaide erano 46 a settimana equivalenti a una capacità aerea di 11.518 posti a settimana che salirà a 11.800 ad ottobre con l’introduzione del Dreamliner di Air New Zealand.

Fonte: Ufficio del Turismo South Australia

Potrebbe interessarti:

Alla scoperta del Kangaroo Island Wilderness Trail
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti