Voli 4.0: come il digitale conquista i cieli

Print Friendly, PDF & Email

Amburgo. Robot, algoritmi e intelligenza artificiale saranno i protagonisti dei viaggi aerei del futuro, i cui tempi in realtà non sono così lontani.

Il boom dei passeggeri, che dai 3,7 miliardi attuali del 2017 diventeranno 5,5 nel 2036, costringerà tutti a digitalizzare i servizi per “offrire ai consumatori un tragitto più rapido e sicuro”, afferma Sergio Colella, presidente europeo di Sita.

Ecco le novità dei voli 4.0, discusse e analizzate dai guri del settore nel corso dell’incontro che si è tenuto in Germania.

  • Check-in digitale: inviato in automatico dalla compagnia 24 or prima dell’imbarco,
  • Consegna e spedizione fai da te del bagaglio: un rfid traccerà passo dopo passo il viaggio delle valigie, segnalando in ogni momento sullo smartphone del passeggero dove si trova,
  • Passaporto: lettura elettronica del documento abbinata al riconoscimento biometrico del viso, ver e proprio passe-partout per muoverci in aeroporto in libertà e senza controlli umani.

Basterà la faccia per fare il check-in, spedire le valigie e imbarcarsi senza più consegnare i documenti. Ridotti di 2/3 i tempi per queste procedure.

  • Robot: nelle hall degli aeroporti agiranno piccole stazioni di robot semoventi che raggiungeranno da sole eventuali file per sbrigare digitalmente operazioni di frontiera o spedizioni bagagli,
  • Volare connessi: attualmente il 37% è la percentuale degli aeroporti che già offrono servizi online, destinata però ad aumentare in tempi stretti.

Tutti gli aerei saranno presto connessi; da bordo si potrà navigare (inizialmente a pagamento) e scaricare video, ricevere e fare telefonate, usare whatsapp. La connessione consentirà anche di seguire meglio da terra le performance dell’aereo e dei motori, semplificando gli interventi di manutenzione.

 

Fonte: Repubblica

Potrebbe interessare:

Ryanair riduce i voli fino a marzo 2018
Londra, la guida per i visitatori disabili
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti