Roma, Palazzo Pecci Blunt : la cappella a breve diventa una toilette

Print Friendly, PDF & Email

Roma. La cappella gentilizia di Palazzo Pecci Blunt all’Ara Coeli a breve sarà trasformata in una toilette. Sebbene il progetto sia stato approvato cinque anni fa dalla Sovrintendenza di Stato e prevede una serie di interventi all’interno di questo storico edificio della capitale, i lavori non sono mai effettivamente cominciati. 

La parte più pregiata dell’edificio è il primo piano, dove si trova la cappella, è in vendita su Sotheby’s a una base d’asta di 3,5 milioni di euro.

Il progetto prevede che la fuga dei saloni di Giacomo della Porta venga spezzata con un separé in vetro, per creare due ambienti distinti, che all’interno della galleria dei paesaggi vengano creati un secondo bagno e uno spogliatoio e la creazione della cucina nella loggia di Raffaellino da Reggio. Gli interventi sono in esame alla Sovrintendenza, che ha dichiarato a Repubblica che “non andrebbero a intaccare la struttura. L’altare presente nella cappella è una struttura mobile che risale al 1920, anno in cui furono affrescati gli ambienti sovrastanti“.

Potrebbe interessarti:

L’arte ‘ridicola’ di Arcimboldo in mostra a Roma

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti