Dissuasori contro la pesca a strascico nelle Isole Egadi

Print Friendly, PDF & Email
Posidonia

L‘iniziativa mira alla protezione della Posidonia e dell’ecosistema marino nell’area marina protetta dell’arcipelago. 

40 dissuasori per proteggere l’Area Marina dall’attività di pesca a strascico illegale sul fondale dell’Area Marina Protetta delle Isole Egadi. L’iniziativa è stata realizzata grazie al supporto di Rio Mare.

La tecnica consiste nel posizionamento di blocchi di cemento anti-strascico sul fondale. L’obiettivo è incrementare la fauna ittica e tutelare la Posidonia oceanica, la pianta fanerogama marina che si insedia sui fondali sabbiosi e rocciosi.

Posa dissuasori per proteggere la Posidonia

© egadi.riomare.it

Perché è importante la Posidonia? Perché svolge tre funzioni ecologiche essenziali:

  • Permette il ripopolamento per la fauna marina. Un gran numero di specie di pesci ed invertebrati si nutrono dalle sue praterie e le usano come habitat.  
  • Contrasta l’erosione costiera. Le foglie morte della pianta agiscono come un bacino naturale di riduzione dell’energia delle onde e riducono l’erosione della spiaggia e delle dune.
  • Combatte i cambiamenti climatici ed il riscaldamento globale, producendo ossigeno ed assorbendo CO2.

Luciano Pirovano, direttore CSR di Bolton Alimentari, afferma:

Siamo estremamente orgogliosi del progetto che ormai da tre anni portiamo avanti insieme all’Area Marina Protetta delle Isole Egadi, espressione del più ampio impegno di Rio Mare per la salvaguardia dell’ecosistema marino e delle risorse ambientali”.

 

Info:

www.egadi.riomare.it
www.ansa.com

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti