A Firenze un tour sulle orme dei mitici “Amici Miei”

Print Friendly, PDF & Email

Firenze. “Alluvionati Dentro” è il titolo scelto per l’edizione 2017 del raduno dei fan di “Amici Miei”.

Il film, scelto per ricordare il racconto dell’inondazione del 1966 a Firenze, contenuto nel Secondo Atto della celebre trilogia cinematografica, sarà uno dei fili conduttori della convention, in programma nella città proprio il 4 novembre, nel giorno della ricorrenza dell’alluvione, ed organizzata dalla pagina Facebook “Conte Raffaello ‘Lello Mascetti”.

La giornata di sabato 4 novembre si aprirà alle ore 15 al Piazzale Michelangelo dove i partecipanti, guidati dalle responsabili dell’Associazione di guide turistiche “Tre passi per Firenze”, saranno condotti attraverso i luoghi che hanno fatto da scenario nelle storiche “zingarate”: dal cimitero di San Miniato al Monte al quartiere di San Niccolò con il mitico Bar Necchi in Via dei Renai. E proprio al bar Necchi, alle 17, si terrà la cerimonia di scoprimento della lapide in ricordo della commedia “Amici Miei”.

Subito dopo i partecipanti proseguiranno verso piazza Santa Croce, piazza San Lorenzo e piazza Santo Spirito, altri luoghi tipici visti nei film della trilogia. Al termine del tour il gruppo si sposterà in Piazza Strozzi dove ci sarà una cena a tema con piatti tipici ispirati alle scene del film: dall’immancabile rinforzino all’insalata Russa, dalla frittata con le patate allo sformato di maccheroni della Carmen, i fegatelli all’aretina del Ramaiolo e le patate a fiammifero, a fettine, a bombolotto, per concludere con i cornetti del Sor Antonio, il tutto accompagnato dalla degustazione dei vini Tapioco, Come Se Fosse e Antani dell’Azienda vinicola La Tognazza. Sarà anche l’occasione per presentare il nuovo vino “Il Conte Mascetti” alla presenza di Gianmarco Tognazzi ed Alessandro Capria che ci accompagneranno a scoprire la nuova etichetta che porta avanti la filosofia e lo stile di vita alternativo dell’indimenticato Ugo.

Alle ore 22.30 proiezione al cinema Odeon del film “L’Ultima Zingarata” prodotto e ideato da Francesco Conforti con la regia di Federico Micali, omaggio del 2011 alla trilogia con una intervista a Gastone Moschin da poco scomparso che precederà la proiezione dell’Atto II. Tra gli ospiti sono previsti gli attori Enio Drovandi (il vigile nella scena del “signor Becchi”), Renato Cecchetto (Augusto Verdirame di Brescia), Tommaso Bianco (il mitico fornaio “Sor Antonio”) e Lucio Patanè (Lucianino Perozzi). 

 

Fonte: Ansa

Potrebbe interessare:

Firenze: la “Da Vinci Experience” prorogata fino al 4 novembre
Arriva “Urs Fischer In Florence”, in mostra fino al 21 gennaio
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti