Il 2018 è l’anno del turismo Europa-Cina

Print Friendly, PDF & Email

Londra. Si è concluso nella capitale britannica il primo importante appuntamento di preparazione per il 2018 Anno del turismo tra Europa e Cina.

La seconda fase del progetto World Bridge Tourism, organizzata in collaborazione con ETOA ed European Travel Commission (ETC), ha visto la partecipazione di oltre 300 operatori tra cinesi ed europei che si sono confrontati in una Conferenza che ha avuto l’obiettivo di analizzare i temi e i trend che nei prossimi anni influenzeranno maggiormente l’incremento dei flussi incoming dal Paese asiatico verso l’Europa, ovvero i nuovi servizi di cui hanno bisogno i turisti cinesi e le possibilità di realizzare partnership e implementare il business tra il Vecchio Continente e la Cina.

Welcome Chinese è stata protagonista dell’evento, essendo il partner strategico in esclusiva per lo sviluppo delle attività istituzionali e promozionali dell’anno Europa-Cina.

Welcome Chinese è l’unica realtà ufficiale approvata dal governo cinese e per questo selezionata dall’UE, in grado di trasferire agli operatori europei questo know how e assicurare –  attraverso gli accordi in esclusiva con i più importanti tour operator e i grandi hub di comunicazione cinesi –  i ‘numeri’ all’operazione.

La conferenza di Londra ha ospitato un workshop operativo dove per la prima volta i 100 più qualificati operatori cinesi – tra cui Phoenix, Caissa, Wantai, Utour, Tongchen, Tuniu –  selezionati da Welcome Chinese, hanno incontrato le aziende europee.

Obiettivo del workshop è stato quello di sensibilizzare e aiutare, soprattutto le piccole e medie imprese europee, a capire meglio le possibilità di business con gli operatori cinesi, comprendendo le loro necessità, i gusti dei nuovi viaggiatori cinesi e analizzando i loro specifici fabbisogni. Hanno partecipato anche i colossi OTAs, Ctrip e Qu Nar.

Il programma del 2018 Anno del Turismo Europa-Cina si focalizzerà sulla specificità della domanda e sui modelli di comportamento dei visitatori cinesi.

Spetterà a questo grande progetto implementare i modi per garantire flussi di crescita dalla Cina verso l’Europa, delineando nuove opportunità e mete turistiche. La grande cerimonia di inaugurazione dell’Anno del Turismo Europa-Cina si terrà il 19 gennaio 2018 a Venezia, nella prestigiosa cornice di Palazzo Ducale, alla presenza del Premier Cinese,  Li Keqiang , del Presidente della Commissione Europea, Jean-Claude Juncker, del Presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani,  del nostro primo ministro, Paolo Gentiloni  e vedrà la partecipazione di tutte le più alte cariche dei vari paesi Europei e delle maggiori aziende e realtà europee e cinesi operanti nel turismo.

“La priorità per l’Europa” – ha dichiarato Jacopo Sertoli CEO di Welcome Chinese –“è quella di attrarre più visitatori in Europa e per diventare attrattivi è necessario offrire al turista cinese programmi, attività ed esperienze di viaggio a diversi livelli, declinati in lingua cinese e nel rispetto delle abitudini di questo popolo”.

Nel primo semestre del 2017 le presenze dei turisti cinesi in Italia rispetto al 2016 si sono incrementate del 15%, un trend destinato a crescere sensibilmente anche e soprattutto con la promozione dedicata al 2018 Anno del turismo Europa-Cina.

 

Fonte: Ufficio Stampa Annamaria De Paola / Be Creative Business

Potrebbe interessare:

Roma MIX: Incontriamoci al museo
Roma al World Travel Market per internazionalizzazione imprese di settore
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Canova, un restauro in mostra

Focus sul calco di Letizia Ramolino: in mostra fino al 30 settembre un “cantiere aperto” dei lavori di restauro d’un opera del Canova A Napoli ...
Vai alla barra degli strumenti