Roma, apre il Mercato Mediterraneo alla Fiera di Roma

Print Friendly, PDF & Email

Si tiene dal 23 al 26 novembre presso Fiera di Roma la prima edizione di ‘Mercato Mediterraneo – Cibi, Culture, Mescolanze’, una manifestazione internazionale dedicata a tutta la filiera agroalimentare, che ripercorre epoche e trasformazioni principali della civiltà del Mediterraneo, passando per i tre continenti che si affacciano sul ‘Mare Nostrum’ (Europa, Asia, Africa), con 5 aree espositive su una superficie di 20.000 mq.

Un viaggio espositivo attraverso il Mediterraneo, dedicato allo sviluppo rurale, finalizzato a valorizzare il cibo, chi lo produce e chi lo consuma, con un’inedita rappresentazione dei luoghi, dei sapori, dei prodotti e delle tradizioni locali.

 
Con ‘Mercato Mediterraneo’ – spiega Pietro Piccinetti, amministratore unico di Fiera Roma – colmiamo un vuoto del panorama fieristico e offriamo al territorio una manifestazione che fonde affari e cultura, scambi e storie, sapori e saperi, partendo dai prodotti agroalimentari, da sempre veicolo di identità e al tempo stesso integrazione e mescolanze. Fiera Roma accende i riflettori sul Mediterraneo e la sua ricca tradizione di prodotti della terra, che è insieme cultura, salute, economia e storia. E ricandida Roma a svolgere appieno il suo ruolo di Capitale di questa area del mondo”.

Per quattro giorni, quindi, Roma diventa la Capitale del Mediterraneo e il suo polo fieristico si trasforma in un grande mercato alimentare, luogo di incontro e discussione su cui convergono culture e civiltà differenti, legate all’alimentazione.

Food corner, showcooking e itinerari del gusto si uniscono a storie, linguaggi millenari, arte, cultura e musica, nuovi scenari e contaminazioni legati al ‘mangiare mediterraneo’, che trovano spazio nel fitto programma di incontri, percorsi tematici didattici, laboratori, workshop, tutti gratuiti previa prenotazione, sui temi più caldi legati al food in un’ottica mediterranea.

Un’occasione unica per incontrare volti e protagonisti del panorama culturale e politico, italiano e internazionale, assistere a lectio magistralis, prendere parte a incontri formativi e tavole rotonde. Una visita a ‘Mercato Mediterraneo’ permette di incontrare produttori, chef, operatori e aziende nazionali e internazionali, assaggiare e acquistare specialità di territori lontani e creare relazioni, portando a casa un bagaglio di nuove esperienze.

Tutte le attività sono supervisionate dal comitato scientifico di ‘Mercato Mediterraneo’, presieduto da Alfonso Pecoraro Scanio e di cui fanno parte Giovanni Zucchi (vicepresidente Oleificio Zucchi), Ernesto Di Renzo (antropologo Università Tor Vergata di Roma), Gianluca Bagnara (economista specializzato in agribusiness), Marco Sarandrea (Accademia delle Arti Erboristiche), Francesco Sottile (docente di Scienze Arboree Università degli studi di Palermo), Maurizio Pescari (responsabile Comunicazione del Movimento turismo del vino e docente dell’Università dei Sapori), Simonetta Pattuglia (docente Università Tor Vergata di Roma).

Fonte: Adnkronos

Potrebbe interessarti:

Come nel film di Tim Burton arriva a Roma la Fabbrica-Museo del Cioccolato

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti