Treviso ospita una mostra sulle lotterie, il lotto e le slot machine

Print Friendly, PDF & Email

Da venerdì 17 novembre a domenica 14 gennaio 2018 gli spazi Bomben di Treviso ospitano la mostra ‘Lotterie, lotto, slot machines. L’azzardo del sorteggio: storia dei giochi di fortuna’. L’esposizione analizza un fenomeno che incide nella vita delle persone e delle società.

«Il giocare è una necessità innata e fondamentale del vivere, come del resto dimostra la spontaneità del gioco e il suo ruolo formativo fin dalla prima infanzia.- spiega Gherardo Ortalli – In effetti il giocare pervade ogni aspetto e momento di vita delle società e della loro storia. Ingenuità e complessità del gioco sono elementi che si mescolano in molti modi e una sua espressione particolare, da seguire con attenzione per le sue ricadute sociali, è il combinarsi del gioco col denaro, la puntata, la sorte, la scommessa».

Questa grande storia sociale è l’oggetto di una mostra ricca di stimoli, suggestioni, testimonianze, che vuole presentare in modo facile e gradevole la complessità di un fenomeno sempre di straordinario rilievo nella vita delle società e oggi accentuato dagli strumenti attuali del possibile azzardo: dalle lotterie istantanee a quelle via internet, dal gratta e vinci alla roulette televisiva – moderni eredi delle puntate su chi doveva essere eletto alla guida della città o alla funzione pontificia –, fino alla schedina del totocalcio (che oggi pare arcaica), e ad altre pratiche in continua evoluzione.

Importanti prestiti arrivano da collezioni italiane e straniere. Dai Musei Civici di Treviso giunge la grandiosa Estrazione del gioco del lotto in piazza San Marco, capolavoro di Eugenio Bosa. Grazie alla collaborazione con il Museo Nazionale Collezione Salce saranno esposti alcuni manifesti pubblicitari di inizio Novecento.

Documenti e giochi antichi giungono dall’archivio della Lotteria Nazionale Belga di Bruxelles così come dalla Collezione Valvassori della Biblioteca Classense di Ravenna, dalla Collezione Alberto Milano, da quella del collezionista bolognese Silvio Berardi, e di studiosi come lo stesso Gherardo Ortalli, Alberto Fiorin e Manfred Zollinger, nonché dalla fabbrica di carte da gioco Dal Negro.

«La Fondazione Benetton giunge a questa mostra – afferma il direttore Marco Tamaro – con l’autorevolezza che le deriva da un trentennio di ricerche ad altissimo livello sulla storia del gioco. È dal 1987, ovvero dall’avvio dell’attività della Fondazione , che sotto la guida del professor Gaetano Cozzi (1922-2001) e del professor Gherardo Ortalli, vengono condotte e pubblicate ricerche sulla storia del gioco. Sul tema la Fondazione pubblica anche “Ludica. Annali di storia e civiltà del gioco”, una delle più prestigiose riviste e collane scientifiche a livello internazionale».

Credits

Lotterie, lotto, slot machines. L’azzardo del sorteggio: storia dei giochi di fortuna
Mostra a cura di Gherardo Ortalli.

Informazioni

Lotterie, lotto, slot machines. L’azzardo del sorteggio: storia dei giochi di fortuna

Treviso, spazi Bomben, Fondazione Benetton Studi Ricerche
– via Cornarotta 7

18 novembre 2017 – 14 gennaio 2018

Sito: www.fbsr.it

Ingresso libero

Fonte: Studioesseci

Potrebbe interessarti:

Ferlinghetti, il poeta della Beat Generation, in mostra a Brescia
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti