Un viaggio in Slovenia, nel cuore dell’Europa

Print Friendly, PDF & Email

La Slovenia è un paese tutto da scoprire, per il candore delle sue Alpi innevate in inverno, le rapide impetuose dell’Isonzo e le mille leggende legate al lago di Bled.

Amanti delle escursioni e viaggiatori in cerca di un po’ di pace e tranquillità, possono lasciarsi ammaliare dalla sua natura incontaminata e dalle cicatrici profonde lasciate da secoli di storia.

Per le numerose varietà di attrazioni e di attività, siamo certi che una vacanza in Slovenia sarà per tutti indimenticabile!

Prima di partire, date un’occhiata alla guida turistica di Alessio Franconi, “Slovenia” appunto, pronta a regalare consigli e informazioni utili su cosa vedere di questo fantastico Paese nel cuore dell’Europa.

Natura

La natura, con il verde intenso delle sue foreste e l’azzurro cristallino delle sue acque, è pronta a catturarvi, facendoci attraversare vallate e foreste dai colori spettacolari in ogni stagione e godere di un clima e di un’atmosfera unici al mondo.

Per gli amanti del trekking, da non perdere un’escursione a Triglav, la più alta e imponente montagna della nazione che occupa anche un posto d’onore sullo scudo della sua bandiera.

Lubiana

Lubiana è una città viva, frizzante e allegra che mostra l’essenza del carattere del suo popolo: vivace, sportivo e colto.

Grazie al suo mix di cultura e movida, di paesaggi alpini e monumenti barocchi e liberty, non ha nulla da invidiare ad altre mete dei Balcani e dell’Europa Orientale.

Da non perdere una visita al Tromostovje (Triplo ponte),uno dei simboli della capitale slovena, completato nel 1842, e alla città vecchia.

Lungo il centro storico medievale, ci si imbatterà nei più importanti monumenti della città, da Piazza Prešeren (Prešernov trg), restaurata all’inizio del Novecento in stile Liberty, ai palazzi storici, quali la Casa Hauptmann, la Casa Urbanc, il Grande Magazzino Mayer e la Chiesa Francescana (Chiesa dell’Annunciazione della Vergine), dall’inconfondibile facciata rossa.

Poco distante, sulla collina, sorge il Castello di Lubiana, una maestosa fortezza medievale, ricostruita negli anni Sessanta, che domina la capitale slovena dall’alto da oltre 900 anni.

Lago di Bled

A pochi chilometri dalla capitale, ci si può immergere nell’incantevole atmosfera del Lago di Bled.

ll lago si trova a ridosso delle Alpi Giulie ed è immerso in uno scenario fantastico, tra boschi e montagne incontaminate che sembrano ricordare molto da vicino i luoghi delle fiabe.

Chi arriva per la prima volta a Bled e non sa cosa vedere può optare per il caratteristico isolotto al centro del lago, che diventerà spettacolare da raggiungere se si noleggia un’imbarcazione.

In alternativa è possibile ammirare la natura presente sulle sponde, con i grandi cigni bianchi che sono i protagonisti.

Kobarid, l’odierna Caporetto

Le acque color smeraldo dell’Isonzo e le cavità naturali dalle cascate di svariate decine di metri offrono non soltanto un crogiolo di attività sportive, ma anche molto da vedere per gli appassionati di storia.

Kobarid, o Caporetto, è ancora da molti erroneamente ritenuta italiana, ma in realtà è situata a pochi chilometri dal confine.

La località è tristemente famosa per la disfatta del 24 ottobre 1917, ma qui si combatté in ogni anfratto dal 1915 in poi.

Nel centro si trovano il toccante Museo della Guerra, la Fondazione Pot Miru (Sentiero della Pace) e, su una collinetta a cui si accede da una strada in pieno centro, il Sacrario Militare Italiano.

Il centro della Slovenia

Una volta abbandonate le catene montuose delle Alpi Giulie, il paesaggio si fa più dolce e compaiono chilometri di foreste e incantevoli luoghi da fiaba.

Le grotte di Postumia, il Castello di Predjama, letteralmente incastonato nella roccia, e quello di Sneznik, situato in una conca, sono solo alcuni delle attrazioni principali assolutamente da non perdere.

 

Bibliografia: Franconi, Alessio, “Slovenia”, Milano, Morellini Editore, 2017, 216 pg, 17.90 euro.

Potrebbe interessare:

Lugano da scoprire: arriva la guida di Morellini Editore
Capodanno: le top destinations di TgTourism
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti