Anche l’Italia avrà un’agenzia meteorologica civile

Print Friendly, PDF & Email

L’Italia è l’unico paese europeo insieme alla Grecia a non avere ancora un’agenzia meteorologica nazionale civile: dal 1925, quando fu istituito il primo servizio italiano di meteorologia, è di competenza dell’Aeronautica militare.

Ora però cambia tutto: sta per nascere l’Agenzia ItaliaMeteo che gestirà tutti i servizi civili del settore. All’Aeronautica rimarrà l’ambito della difesa e della sicurezza nazionale.

L’appello decennale degli scienziati e la necessità di uscire dal caos di sigle e enti (più di una decina) ha avuto la meglio.

Ma la mancanza di un servizio civile ha creato non pochi danni: nel settore della climatologia l’Italia è il fanalino di coda in Europa.

La legge è ormai in dirittura d’arrivo, dovrebbe essere varata entro il 31 dicembre, quando cioè verrà approvata la legge di Stabilità 2018.

Ha avuto il sì del Senato e ora è alla Camera. Al comparto scientifico la Finanziaria dedica dieci commi, dal 319 al 329, che sanciscono la nascita di ItaliaMeteo, la prima Agenzia nazionale per la meteorologia e climatologia.

La sede centrale sarà a Bologna, visto che l’Emilia Romagna svolge in questo campo un’attività d’eccellenza, anche attraverso il servizio meteo regionale dell’Arpae.

 

Fonte: Repubblica

Potrebbe interessare:

In Molise, là dove si creano le zampogne
A Trieste una mostra sull’Adriatico
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti