Booking.com estende il servizio Booking Assistant in tutto il mondo

Print Friendly, PDF & Email

Amsterdam. Booking.com ha annunciato l’estensione della versione pilota del suo nuovo servizio di assistenza via chatbot, chiamato Booking Assistant, alle prenotazioni in inglese in ogni parte del mondo.

Booking Assistant si basa su un sistema di intelligenza artificiale appositamente sviluppato che permette a ogni cliente di ricevere un’assistenza immediata per le prenotazioni attive e risposte alle domande più frequenti relative al soggiorno, tramite un programma chat facile e intuitivo.

A differenza di altri chatbot, che si concentrano solo sulle conversazioni finalizzate alla prenotazione, sulla vendita di servizi extra durante il soggiorno e pochi altri temi, Booking Assistant è stato costruito per rispondere alle domande più comuni degli utenti. Tra queste, argomenti come pagamenti, trasporti, orari di arrivo e partenza, modifiche alle date, richieste di cancellazioni, informazioni sui posteggi, richieste di letti extra, condizioni per chi viaggia con animali domestici, disponibilità di WiFi e connessione internet, oltre a messaggi di saluto e ringraziamenti vari.

Al momento Booking.com sta insegnando al sistema a categorizzare il numero di domande che può gestire in più di 90 sottocategorie, per velocizzarne l’identificazione e la risoluzione. E attualmente il chatbot è in grado di rispondere automaticamente al 30% delle domande relative al soggiorno dei clienti in meno di 5 minuti.

“Per noi usare l’Intelligenza Artificiale non significa eliminare l’interazione umana, ma semplificare e personalizzare ancora di più l’esperienza di viaggio dei clienti, rendendola più gratificante in modo immediato e libera da punti critici” dichiara James Waters, Global Director dell’Assistenza Clienti Booking.com.

“Il nostro è un settore incredibilmente complesso dal punto di vista personale ed emozionale, quindi mantenere il giusto equilibrio tra interazione umana e automatizzazione è un aspetto che cerchiamo sempre di migliorare per l’intera esperienza del cliente, Booking Assistant incluso”.

 

Fonte: Ufficio Stampa Booking.com – Alma Pantaleo

Potrebbe interessare:

Nel 2018 Booking.com raddoppia il supporto alle start-up e agli innovatori del turismo sostenibile
I viaggi business e la chiave del successo professionale
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti