Tra i castelli del Galles Settentrionale per una luna di miele suggestiva

Print Friendly, PDF & Email

Per gli amanti della storia e delle antiche leggende dei popoli che abitavano la Gran Bretagna o, semplicemente, se siete alla ricerca di un luogo non molto distante dall’Italia ma suggestivo, il Galles è ciò che fa per voi.

 

Non esiste posto al mondo con tanti castelli per km² come il Galles (ce ne sono ben 600). Roccaforti, guarnigioni romane, fortini medievali ed edifici di epoca vittoriana sono disseminati su tutto il territorio del Galles.

Le fortezze più belle si trovano nel Galles settentrionale, la maggior parte vennero costruite alla fine del XIII secolo dal re Edoardo I per reprimere le rivolte dei gallesi che non volevano sottomettersi all’Inghilterra.

Prima tappa il Castello di Conwy con le sue otto torri e le mura distese per oltre 1.273 metri sulla baia bagnata dal mare d’Irlanda, così possenti da sembrare impenetrabili. A 46 km a est, sull’isola di Anglesey svettano le torri del Castello di Beaumaris, mentre più a sud si trovano i resti del Castello di Harlech.

Il castello più grande è quello di Caernarfon con le torri ottagonali, qui nacque Edoardo II nel 1284 investito con il titolo di principe del Galles, investitura che si da ancora oggi al figlio maggiore del sovrano regnante. Da ammirare nelle vicinanze uno dei più lussureggianti giardini del Paese: il Bodnant Garden situato nel villaggio di Tal-y-Cafn.

Dove dormire: vicino a Conwy è situato il Groes Inn, un tradizionale pub con 14 comode stanze per una soluzione più informale, mentre se non volete rinunciare a un alloggio elegante con quel tocco bucolico in più c’è il Bodysgallen Hall a Llandudno.

Cosa mangiare: sicuramente il Cawl, lo stufato gallese preparato con diversi tipi di carne e verdura, il Bara Brith un dolce alla frutta dalla forma di pane in cassetta, la Welshcake e il Laverbread, una frittella fatta con le alghe che si mangia a colazione.

Per una cenetta romantica c’è il Seiont Manor Hotel, vicino a Corneafon. Dopo la cena, potete rilassarvi a seconda del clima, accanto a un camino scoppiettante o facendo una passeggiata nei giardini al chiaro di luna.

Potrebbe interessarti:

Viaggio nel cuore della Transilvania

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti